Giuseppe Franco Ferrari, La Carta del Carnaro: un centenario in sordina

La cosiddetta Carta del Carnaro viene pubblicata mediante lettura da parte di Gabriele d’Annunzio alle 21 del 30 agosto 1920 dal palco del Teatro della Fenice, in Fiume, e di nuovo presentata ai Legionari nella stessa sede il mattino successivo. Appare poi nel Bollettino Ufficiale del 1 settembre, n. 31. Il generale Caviglia, Commissario straordinario … Leggi tutto “Giuseppe Franco Ferrari, La Carta del Carnaro: un centenario in sordina”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato forma di governo, forma di Stato, Giuseppe Ferrari, La Carta del Carnaro, Nomos 3/2020, primo dopoguerra italiano, Saggi, “Costituzione economica”

Enrico Campelli, La travagliata storia istituzionale palestinese: riflessioni in vista delle (possibili) elezioni generali del 2021

ABSTRACT Il saggio si propone di analizzare il travagliato percorso istituzionale palestinese richiamando il suo sviluppo storico istituzionale e le sue criticità contemporanee. La sempre più problematica situazione di blocco parlamentare, dovuta agli scontri tra Fatah e Hamas e acuita dalla Forma di Governo semipresidenziale, svela in modo sempre più chiaro la confusione e sovrapposizione … Leggi tutto “Enrico Campelli, La travagliata storia istituzionale palestinese: riflessioni in vista delle (possibili) elezioni generali del 2021”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato blocco parlamentare, Enrico Campelli, forma di governo, Nomos 3/2020, Palestina, Saggi, sovrapposizione giurisdizionale

Guido Rivosecchi, Il bilancio nel diritto pubblico italiano

ABSTRACT  Il saggio prende in esame le linee evolutive del bilancio dello Stato nel diritto pubblico italiano sul piano della forma di governo e su quello della forma di Stato, ripercorrendone origini e sviluppi: il superamento della teoria della natura meramente formale della legge di bilancio, l’introduzione in Costituzione del principio dell’equilibrio e il contributo … Leggi tutto “Guido Rivosecchi, Il bilancio nel diritto pubblico italiano”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato bilancio pubblico italiano, forma di governo, forma di Stato, Guido Rivosecchi, legge di bilancio, Nomos 3/2020, Saggi

Luigi Ferraro, Le elezioni politiche del 2019 in Spagna e la formazione del nuovo esecutivo di coalizione: nuove prospettive per la forma di governo spagnola?

ABSTRACT La recente formazione del governo Sánchez merita una particolare attenzione poiché si tratta del primo esecutivo spagnolo di coalizione. Il contributo analizza in termini problematici le prospettive future della forma di governo in Spagna, dopo aver richiamato i caratteri fondamentali del parlamentarismo spagnolo e la sua evoluzione nella prassi alla luce di taluni istituti … Leggi tutto “Luigi Ferraro, Le elezioni politiche del 2019 in Spagna e la formazione del nuovo esecutivo di coalizione: nuove prospettive per la forma di governo spagnola?”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Elezioni spagnole 2019, forma di governo, GOVERNO DI COALIZIONE, Luigi Ferraro, Nomos 1/2020, Saggi

Mario Panebianco, Il seguito dall’ordinanza super monitoria della Corte costituzionale n. 207 del 2018: la sentenza di colegislazione n. 242 del 2019

ABSTRACT Questo breve articolo analizza la sentenza della Corte costituzionale n. 242 /2019 in una prospettiva costituzionale. Si sottolinea, nel continuum con l’ordinanza n. 207/2018, il ruolo di colegislazione della Corte nel rapporto con il Parlamento. This short article analyses the sentence n. 242/2019 of the Constitutional Court in constitutional perspective. In continuation of the … Leggi tutto “Mario Panebianco, Il seguito dall’ordinanza super monitoria della Corte costituzionale n. 207 del 2018: la sentenza di colegislazione n. 242 del 2019”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Corte costituzionale, forma di governo, iniziativa legislativa, Mario Panebianco, Nomos 1/2020, Parlamento, Saggi

Pino Pisicchio, La breve vita del contratto di governo italiano, tra koalitionsvertrag tedesco e coalition agreement inglese

ABSTRACT L’avvento del primo governo Conte ha fatto registrare l’ingresso sulla scena politico-istituzionale italiana del “contratto di governo del cambiamento”, una formula che intende riferirsi esplicitamente al Koalitionsvertrag tedesco e al Coalition Agreement inglese, soprattutto con riferimento alla natura programmatica e non ideologica dell’intesa sottoscritta tra i partiti contraenti. L’articolo prende in esame le modalità … Leggi tutto “Pino Pisicchio, La breve vita del contratto di governo italiano, tra koalitionsvertrag tedesco e coalition agreement inglese”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Coalition Agreement, coalizione, consuetudine costituzionale, forma di governo, Koalitionsvertrag, Nomos 2/2020, Pino Pisicchio, Saggi

Massimo Luciani, Partiti e forma di governo

La quadripartizione triepeliana dei rapporti fra Stato e partiti, elaborata nella notissima Rede tenuta all’Università di Berlino il 3 agosto del 1927, pretende d’essere la descrizione storica di una concreta vicenda costituzionale (anzi, di una pluralità di parallele, ma sostanzialmente contemporanee, vicende costituzionali). La questione, infatti, è in Triepel “geschichtlich angesehen” e viene ricostruita secondo … Leggi tutto “Massimo Luciani, Partiti e forma di governo”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Convegno Zangara, forma di governo, Massimo Luciani, Nomos 3/2018, partiti politici

Valentina Tonti, Recensione a F. Sgrò, Legge elettorale, partiti politici, forma di governo. Variabili e costanti del sistema costituzionale italiano, Padova, Cedam, 2014, pp. 369.

Il volume si pone l’obiettivo di studiare l’intreccio tra legge elettorale, partiti politici e forma di governo nell’ottica di individuare variabili e costanti del sistema costituzionale italiano. Com’è noto, la Costituzione italiana fissa in modo rigido i principi che connotano l’impianto parlamentare e che regolano la separazione dei poteri, ma è volutamente vaga su altri … Leggi tutto “Valentina Tonti, Recensione a F. Sgrò, Legge elettorale, partiti politici, forma di governo. Variabili e costanti del sistema costituzionale italiano, Padova, Cedam, 2014, pp. 369.”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato corto-circuito istituzionale, democrazia maggioritaria, F. Sgrò, forma di governo, Legge elettorale, legge n. 270/2005, Nomos 2/2015, partiti politici, Recensioni, Riforma elettorale, Seconda Repubblica, Sentenza n.1/2014, Valentina Tonti, Variabili e costanti del sistema costituzionale, “Terza Repubblica”