BALCANI: Francesca Rossi, Il fumo del fuoco russo-ucraino rischia di annebbiare le democrazie in crisi nella Jugosfera

Nel periodo in esame, molti ordinamenti della Jugosfera hanno alimentato le preoccupazioni della comunità internazionale, soprattutto europea, per via del rischio di possibili conseguenze sulla stabilità dell’area dopo l’attacco russo all’Ucraina. Le agitazioni originate da quel processo di secessione pacifica ideata dal membro serbo della Presidenza bosniaca Milorad Dodik (v. Cronache dei Balcani maggio-dicembre 2021) … Leggi tutto “BALCANI: Francesca Rossi, Il fumo del fuoco russo-ucraino rischia di annebbiare le democrazie in crisi nella Jugosfera”

Pubblicato in: Balcani, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato BALCANI, Cronache costituzionali, Cronache costituzionali dall'estero, Francesca Rossi, Nomos 1/2022

RUSSIA: Ilmira Galimova, L’“operazione militare speciale” in Ucraina e la reazione del sistema politico russo

Il giorno 24 febbraio in cui il Presidente Putin ha annunciato l’inizio dell’“operazione militare speciale” in Ucraina ha rappresentato uno vero spartiacque per la vita politica nel Paese. Se nei primi due mesi del 2022, l’agenda politica continuava a svolgersi attorno alle questioni interne legate all’attuazione della riforma costituzionale del 2020 e all’imposizione delle misure … Leggi tutto “RUSSIA: Ilmira Galimova, L’“operazione militare speciale” in Ucraina e la reazione del sistema politico russo”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Russia | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Ilmira Galimova, Russia

CILE: Rosa Iannaccone, Forma di governo, forma di Stato e tipo di Stato nel “borrador” della nuova Costituzione cilena: un’analisi dell’evoluzione del dibattito in seno alla Convenzione Costituzionale

In questi mesi le otto commissioni tematiche della Convenzione hanno elaborato le norme che sono entrate a far parte della bozza di articolato. II 14 maggio si è concluso il dibattito costituzionale e, due giorni dopo, la costituente si è riunita ad Antofagasta, dove ha presentato il progetto della nuova Costituzione e ha avuto inizio … Leggi tutto “CILE: Rosa Iannaccone, Forma di governo, forma di Stato e tipo di Stato nel “borrador” della nuova Costituzione cilena: un’analisi dell’evoluzione del dibattito in seno alla Convenzione Costituzionale”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Cronache dalla Convenzione Costituente cilena, Nomos

AUSTRIA: Andrea De Petris, Il curioso caso dell'”obbligo sospeso” della vaccinazione anti-COVID in Austria

L’Austria è stato il primo e finora unico Paese europeo ad imporre un generale obbligo di vaccinazione contro il COVID-19 per l’intera popolazione nazionale. La vaccinazione obbligatoria è stata introdotta attraverso la Legge Federale sulla Vaccinazione Obbligatoria contro il COVID-19 [Bundesgesetz über die Pflicht zur Impfung gegen COVID-19 (COVID-19-Impfpflichtgesetz – COVID-19-IG)]. La legge è stata … Leggi tutto “AUSTRIA: Andrea De Petris, Il curioso caso dell’”obbligo sospeso” della vaccinazione anti-COVID in Austria”

Pubblicato in: Austria, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato Andrea De Petris, Austria, Cronache costituzionali dall'estero

GERMANIA: Astrid Zei, Sulla sindacabilità delle norme del regolamento del Bundestag: in margine all’esclusione del gruppo parlamentare Alternativa per la Germania dalla Presidenza dell’Assemblea

Il problema non ammette soluzione. È questo in sintesi il giudizio del Tribunale costituzionale su una aporia nelle norme del regolamento del Bundestag in cui si è insinuata la conventio ad excludendum nei confronti del gruppo parlamentare Alternativa per la Germania, che, unico tra i gruppi parlamentari del Bundestag, non ha designato nessuno dei vice-Presidenti … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Sulla sindacabilità delle norme del regolamento del Bundestag: in margine all’esclusione del gruppo parlamentare Alternativa per la Germania dalla Presidenza dell’Assemblea”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Alternativa per la Germania, Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Germania

CANADA: Andrea Fiorentino, Chiara Spiniello, Il Canada tra emergenza di ordine pubblico, instabilità internazionale e rafforzamento della stabilità del Governo di minoranza

Nei mesi di gennaio e febbraio il Canada è stato scosso da un ampio movimento di protesta, il quale, sorto come reazione all’introduzione dell’obbligo vaccinale per i trasportatori in arrivo dagli Stati Uniti d’America, ha presto finito con il prendere di mira il complesso delle restrizioni introdotte dal Governo federale e dai vari esecutivi provinciali … Leggi tutto “CANADA: Andrea Fiorentino, Chiara Spiniello, Il Canada tra emergenza di ordine pubblico, instabilità internazionale e rafforzamento della stabilità del Governo di minoranza”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Fiorentino, Governo di minoranza, instabilità internazionale, Nomos 1/2022, ordine pubblico, Spiniello

SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Il quadro politico e istituzionale conflittuale slovacco subisce il primo impatto dell’aggressione russa all’Ucraina

Il primo quadrimestre del 2022 in Slovacchia si è caratterizzato soprattutto per l’impatto delle vicende legate all’aggressione russa all’Ucraina, che è stato duplice. Vi è stato anzitutto un impatto diretto sulle dinamiche politiche, nella misura in cui tali eventi si sono innestati su un terreno fortemente polarizzato e conflittuale, sui cui contorni si rimanda alle … Leggi tutto “SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Il quadro politico e istituzionale conflittuale slovacco subisce il primo impatto dell’aggressione russa all’Ucraina”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Slovacchia | Contrassegnato aggressione russa all'Ucraina, Nomos 1/2022, quadro politico istituzionale slovacco, Simone Benvenuti

GIAPPONE: Michele Crisafi, “Una nuova forma di capitalismo”: la dottrina Kishida nella prospettiva di una seconda Cortina di Bambù

Per l’ordinamento giapponese il quadrimestre preso in considerazione può essere diviso in due parti sostanzialmente simmetriche, con la data del 24 febbraio a fungere da spartiacque. L’apertura delle ostilità fra Russia ed Ucraina ha infatti indotto il Paese e la sua leadership ad accertare la fragilità delle relazioni internazionali anche nel XXI secolo (il “Secolo … Leggi tutto “GIAPPONE: Michele Crisafi, “Una nuova forma di capitalismo”: la dottrina Kishida nella prospettiva di una seconda Cortina di Bambù”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Giappone, Nomos | Contrassegnato Cortina di Bambù, Crisafi, Dottrina Kishida, Nomos 1/2022, nuova forma di capitalismo

SPAGNA: Laura Frosina, L’esplosione del Catalangate aumenta i problemi di instabilità politica del Governo Sánchez

Dopo un biennio segnato da una crisi multiforme e dalla presenza di un Governo di coalizione piuttosto fragile, spesso gravato da problemi di instabilità politica e parlamentare, la Spagna sembrava destinata ad entrare in una fase di graduale ripresa economica e sociale, con l’arrivo dei fondi europei di Next Generation, che avrebbe dovuto incidere positivamente … Leggi tutto “SPAGNA: Laura Frosina, L’esplosione del Catalangate aumenta i problemi di instabilità politica del Governo Sánchez”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Spagna | Contrassegnato Catalangate, Governo Sànchez, instabilità politica spagna, Laura Frosina, Nomos 1/2022

FRANCIA: Paola Piciacchia, La (quasi scontata) riconferma di Macron all’Eliseo in attesa della (assai meno scontata) sfida per le elezioni legislative

Senza troppe incognite sul possibile esito, si sono svolte nel mese di aprile le elezioni presidenziali che hanno riconfermato Emmanuel Macron all’Eliseo per il suo secondo mandato. Arrivato in testa al primo turno il 10 aprile con il 28,85% dei voti, a quasi 6 punti percentuali di distanza dalla sua principale rivale Marine Le Pen … Leggi tutto “FRANCIA: Paola Piciacchia, La (quasi scontata) riconferma di Macron all’Eliseo in attesa della (assai meno scontata) sfida per le elezioni legislative”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Francia, Nomos | Contrassegnato elezioni legislative Francia, elezioni presidenziali Francia, Emmanuel Macron, Nomos 1/2022, Piciacchia

ISRAELE: Enrico Campelli, In carica ma non al potere: lo stallo istituzionale e la nuova instabilità politica

Il quadrimestre analizzato, che va da gennaio ad aprile 2022 (per completezza di informazione, saranno presi in considerazione anche eventi avvenuti nei primi giorni di maggio, che verranno ovviamente ripresi e approfonditi nel numero successivo di questa rubrica) vede l’ordinamento israeliano precipitare, prevedibilmente, in una nuova fase di profonda incertezza istituzionale e stasi politica. Destra … Leggi tutto “ISRAELE: Enrico Campelli, In carica ma non al potere: lo stallo istituzionale e la nuova instabilità politica”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Israele, Nomos | Contrassegnato Campelli, instabilità politica, Nomos 1/2022, Stallo istituzionale

POLONIA: Jan Sawicki, La guerra in Ucraina cambia anche il corso della storia polacca

L’aggressione militare della Russia all’Ucraina, il 24 febbraio, potrebbe cambiare il corso della storia mondiale e a maggior ragione incide in modo decisivo sui Paesi confinanti col teatro bellico. La Polonia non può fare eccezione a questo, e infatti nelle settimane successive all’invasione dell’Ucraina si trova coinvolta innanzitutto in una crisi umanitaria senza precedenti in … Leggi tutto “POLONIA: Jan Sawicki, La guerra in Ucraina cambia anche il corso della storia polacca”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Polonia | Contrassegnato guerra in ucraina, Nomos 1/2022, Sawicki, storia polacca

UNGHERIA: Simone Benvenuti, “Abbiamo ottenuto una vittoria tale che può essere vista dalla luna – e certamente lo è da Bruxelles”. Orbàn celebra l’exploit elettorale di Fidesz mentre una parte dell’opposizione si avvia verso l’Aventino

Le attese elezioni del 3 aprile hanno rappresentato l’evento costituzionale di maggior rilievo dei primi quattro mesi del 2022. Queste hanno avuto un esito che ha sorpreso molti analisti, non tanto per la vittoria di Fidesz, già annunciata dai sondaggi, ma per l’estensione della vittoria che ha permesso al partito di Orbán di ottenere, a … Leggi tutto “UNGHERIA: Simone Benvenuti, “Abbiamo ottenuto una vittoria tale che può essere vista dalla luna – e certamente lo è da Bruxelles”. Orbàn celebra l’exploit elettorale di Fidesz mentre una parte dell’opposizione si avvia verso l’Aventino”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Ungheria | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Nomos 1/2022, Simone Benvenuti, Ungheria

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, “The Least Dangerous Branch”. Ipotesi di riforma, nuove nomine e fughe di notizie. A proposito della presunta innocuità della Corte Suprema

“Chiunque consideri attentamente i diversi organi di potere, si accorgerà che, in un governo in cui essi siano separati l’uno dall’atro, il meno pericoloso per i diritti sanciti dalla Costituzione sarà sempre quello giudiziario perché ─ data la sua natura ─ sarà quello che meno potrà lederli o pregiudicarli”. Così scriveva Alexander Hamilton in The … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, “The Least Dangerous Branch”. Ipotesi di riforma, nuove nomine e fughe di notizie. A proposito della presunta innocuità della Corte Suprema”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2022, Nomos 2022, Stati Uniti

REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’irrisolvibile “trilemma” del Nord Irlanda

Il 31 gennaio, per celebrare i due anni dall’uscita dell’Unione europea, il Governo Johnson ha pubblicato un rapporto dal titolo Benefits of Brexit: how the UK is taking advantage of leaving the EU. Il titolo prelude al contenuto del documento che è un’analisi, a tratti poco obiettiva e poco imparziale, dei soli benefici della Brexit … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’irrisolvibile “trilemma” del Nord Irlanda”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato BREXIT, Caravale, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos 1/2022, Nord Irlanda, Regno Unito

REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Il Governo Fiala muove i primi passi preparandosi per la presidenza semestrale del Consiglio UE con l’intenzione di rafforzare la piattaforma politica finalizzata a promuovere i valori democratici contro gli autoritarismi a livello globale

Nei mesi iniziali del 2022, i primi passi dell’Esecutivo diretto da Petr Fiala sono stati oggetto di speciale attenzione per i rischi esistenti attorno alla tenuta di una coalizione di maggioranza fortemente eterogenea, seppur saldata dalla volontà di porre un argine alle forze populiste e in particolare al partito ANO di Andrej Babiš. Il “blocco … Leggi tutto “REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Il Governo Fiala muove i primi passi preparandosi per la presidenza semestrale del Consiglio UE con l’intenzione di rafforzare la piattaforma politica finalizzata a promuovere i valori democratici contro gli autoritarismi a livello globale”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Repubblica Ceca | Contrassegnato Benvenuti, Consiglio UE, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos 1/2022, Repubblica Ceca, semestre europeo

MESSICO: Rosa Iannaccone, Tra vecchie tensioni e nuovi “nemici” il Messico vota per la revocación de mandato

Il 10 aprile si è svolto uno degli eventi elettorali più attesi dall’inizio della Presidenza di Andrés Manuel López Obrador (AMLO): il referendum per l’eventuale revoca del mandato presidenziale. Sebbene sia stato incorporato nella Costituzione nel 2019, tra le prime riforme volute dal neo Presidente e uno dei punti più salienti della sua campagna elettorale, … Leggi tutto “MESSICO: Rosa Iannaccone, Tra vecchie tensioni e nuovi “nemici” il Messico vota per la revocación de mandato”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Messico, Nomos

POLONIA: Jan Sawicki, La nuova interpretazione illiberale della Costituzione come base per dichiararne l’incompatibilità con il diritto primario dell’Unione europea, nonché per affrontare in modo innovativo la crisi umanitaria al confine con la Bielorussia

La sentenza K 3/21, del 7 ottobre 2021, con cui il Tribunale costituzionale è pervenuto al risultato inusitato di dichiarare l’incompatibilità con la Costituzione polacca di alcuni articoli del Trattato sull’Unione europea, costituisce solo il culmine di un lungo percorso di trasformazione dell’ordinamento interno paragonabile a una mutazione genetica sul piano politico e giuridico. Essa è … Leggi tutto “POLONIA: Jan Sawicki, La nuova interpretazione illiberale della Costituzione come base per dichiararne l’incompatibilità con il diritto primario dell’Unione europea, nonché per affrontare in modo innovativo la crisi umanitaria al confine con la Bielorussia”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Polonia | Contrassegnato Jan Sawicki, Nomos 3/2021, Polonia

MESSICO: Rosa Iannaccone, L’ultimo quadrimestre del 2021: tendenze ormai consolidate

Più volte queste Cronache costituzionali dall’estero sono state caratterizzate dall’analisi di temi legati alla questione di genere. Non si tratta di un unicum nel panorama latinoamericano, caratterizzato da enormi contraddizioni in questo ambito. È evidente una spiccata attenzione a temi come la violenza di genere – in cui rientra il tema della violenza politica –, … Leggi tutto “MESSICO: Rosa Iannaccone, L’ultimo quadrimestre del 2021: tendenze ormai consolidate”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Messico, Nomos | Contrassegnato Messico, Nomos 3/2021, Rosa Iannaccone

ISRAELE: Enrico Campelli, La traiettoria della “unlikely coalition” e lo stato di salute delle istituzioni

“Unlikely Coalition”, “Change Coalition”, “Anti-Bibi Coalition”. Sono molte le etichette che gli analisti usano per provare a cogliere l’essenza dell’eterogenea maggioranza parlamentare che – non senza fatica e dopo molti anni – ha rimpiazzato Benjamin Netanyahu alla guida del paese. Il quadrimestre analizzato, che va da settembre a dicembre 2021, vede i membri della coalizione di … Leggi tutto “ISRAELE: Enrico Campelli, La traiettoria della “unlikely coalition” e lo stato di salute delle istituzioni”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Israele, Nomos | Contrassegnato Enrico Campelli, Israele, Nomos 3/2021