POLONIA: Jan Sawicki, La vittoria elettorale di un’ampia coalizione liberal-democratica come sfida lanciata a un regime illiberale consolidato

Le elezioni legislative polacche del 15 ottobre sono un vero punto di svolta non solo nella storia del Paese, ma anche con riferimento agli Stati che vengono definiti, con varietà di espressioni, democrazie illiberali, elettorali, imperfette, o a basso rendimento, frutto di una constitutional regression o di un democratic backsliding. La svolta si può qualificare … Leggi tutto “POLONIA: Jan Sawicki, La vittoria elettorale di un’ampia coalizione liberal-democratica come sfida lanciata a un regime illiberale consolidato”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Polonia | Contrassegnato democrazia illiberale, elezioni polacche, Governo Tusk, Nomos 3/2023, Polonia, Sawicki

REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Il Governo ceco in crisi di consenso affronta scelte difficili in materia di bilancio

Venendo meno alla promessa di non incrementare le tasse, fatta nel corso della campagna elettorale del 2021, il Primo ministro Petr Fiala si è trovato dallo scorso mese di maggio a promuovere con il Ministro delle finanze Zbyněk Stanjura una proposta di legge di bilancio, infine approvata il 13 ottobre all’insegna di un deciso aumento … Leggi tutto “REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Il Governo ceco in crisi di consenso affronta scelte difficili in materia di bilancio”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Repubblica Ceca | Contrassegnato bilancio pubblico, crisi di consenso, Nomos 3/2023, Repubblica Ceca, Simone Benvenuti

SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Il successo elettorale di Smer e la fiducia al Governo Fico IV inaugurano l’autunno slovacco

A quasi sei anni dalla sua uscita di scena, quando il Governo da lui diretto fu travolto dalle indagini sull’omicidio Kuciak-Kušnírová, Robert Fico è tornato protagonista con il partito Smer. Il partito “social-democratico” (il cui orientamento è in realtà prevalentemente nazional-populista) ha dominato le elezioni del 30 settembre scorso, affermandosi come il partito più votato, … Leggi tutto “SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Il successo elettorale di Smer e la fiducia al Governo Fico IV inaugurano l’autunno slovacco”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Russia | Contrassegnato Governo Fico, Nomos 3/2023, Simone Benvenuti, Slovacchia, Smer

SPAGNA: Laura Frosina, La riedizione del Governo di coalizione di Sánchez e la controversa questione dell’amnistia

Il 16 novembre il Congresso dei Deputati ha votato la fiducia al leader del Partido socialista obrero espanol (Psoe), Pedro Sánchez, che è riuscito a ottenere l’investitura a maggioranza assoluta con 176 voti in prima votazione, scongiurando l’ipotesi di un ritorno alle urne il prossimo gennaio e dando avvio alla formazione del secondo Governo di … Leggi tutto “SPAGNA: Laura Frosina, La riedizione del Governo di coalizione di Sánchez e la controversa questione dell’amnistia”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Spagna | Contrassegnato amnistia, Catalogna, Frosina, Governo Sànchez, Nomos 3/2023, Spagna

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Alea iacta est? Della complicata vicenda dell’elezione dello Speaker della Camera dei Rappresentanti e di altre storie americane

Alea iacta est. Il proverbiale motto che, secondo il biografo Svetonio, Cesare avrebbe pronunciato al passaggio del Rubicone marcando un punto di svolta epocale nella storia di Roma (Svet., Caes. 32), trova utilizzo presso i contemporanei per indicare una decisione che non ammette ripensamenti, resa irrevocabile a seguito di un’azione irreversibile. Negli Stati Uniti gli … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Alea iacta est? Della complicata vicenda dell’elezione dello Speaker della Camera dei Rappresentanti e di altre storie americane”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Aravantinou Leonidi, Corte Suprema Statunitense, impeachment, Nomos 3/2023, shutdown, Speaker della Camera dei rappresentanti, Stati Uniti

RUSSIA: Ilmira Galimova, La Russia saluta il 2023: mentre si tirano le somme del secondo anno dell’“operazione militare speciale” il Cremlino si prepara alla campagna presidenziale

L’ultimo quadrimestre del 2023 in Russia è stato segnato, principalmente, dal susseguirsi di due campagne elettorali. In particolare, a settembre, si è svolta la “Giornata unica di votazioni” alla quale hanno partecipato i cittadini residenti nelle diverse Regioni russe. Gli elettori hanno votato durante tre giorni, dall’8 al 10 settembre, per esprimere le loro preferenze … Leggi tutto “RUSSIA: Ilmira Galimova, La Russia saluta il 2023: mentre si tirano le somme del secondo anno dell’“operazione militare speciale” il Cremlino si prepara alla campagna presidenziale”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Russia | Contrassegnato Elezioni presidenziali, Galimova, Guerra russo-ucraina, Nomos 3/2023, Russia

UNGHERIA: Simone Benvenuti, Raggiunto l’accordo sui fondi europei, il Parlamento ungherese approva la riforma sulla “protezione della sovranità”

L’ultimo quadrimestre del 2023 ha testimoniato il protrarsi degli aperti contrasti tra il Governo ungherese e i rappresentanti delle istituzioni europee, all’ombra dei quali hanno tuttavia preso consistenza negoziati che hanno permesso un primo – comunque del tutto parziale – accordo sull’erogazione dei fondi di coesione. Il 4 settembre, il capo di gabinetto del Primo … Leggi tutto “UNGHERIA: Simone Benvenuti, Raggiunto l’accordo sui fondi europei, il Parlamento ungherese approva la riforma sulla “protezione della sovranità””

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Ungheria | Contrassegnato democrazia illiberale, fondi europei, Governo Orbán, Nomos 3/2023, Simone Benvenuti, Ungheria

FRANCIA: Paola Piciacchia, Dalle elezioni senatoriali alla legge sull’immigrazione, (guardando al nuovo Governo Attal e alle sentenze del Conseil): l’Esecutivo francese in affanno e la continua ricerca di una strategia

Dopo le dimissioni l’8 gennaio scorso del Primo Ministro Élisabeth Borne e la successiva nomina avvenuta l’11 gennaio, come suo successore, di Gabriel Attal, la Francia si è apprestata a vivere una nuova fase del quinquennato in vista delle numerose sfide dei prossimi mesi, in primo luogo, le elezioni europee. Approfondite considerazioni sull’avvicendamento dei due … Leggi tutto “FRANCIA: Paola Piciacchia, Dalle elezioni senatoriali alla legge sull’immigrazione, (guardando al nuovo Governo Attal e alle sentenze del Conseil): l’Esecutivo francese in affanno e la continua ricerca di una strategia”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Francia, Nomos | Contrassegnato Conseil constitutionnel, Elezioni senatoriali francesi, Francia, Governo Attal, Governo Borne, Nomos 3/2023, Piciacchia

GERMANIA: Astrid Zei, Le manovre espansive in Germania in tempo di crisi: il Tribunale costituzionale federale si pronuncia sui vincoli di cassa e di forma

Il 15 novembre il Tribunale costituzionale federale ha accertato l’illegittimità della seconda manovra di bilancio correttiva per il 2021 che viola le norme che disciplinano i c.d. freni all’indebitamento, iscritte negli artt. 109, terzo comma, e 115, secondo comma, LF. Si tratta di una sentenza importante, che interviene nella materia del bilancio per chiarire alcune … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Le manovre espansive in Germania in tempo di crisi: il Tribunale costituzionale federale si pronuncia sui vincoli di cassa e di forma”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato bilancio, Germania, legge elettorale tedesca, Nomos 3/2023, Tribunale costituzionale federale, Zei

MESSICO: Rosa Iannaccone, Le elezioni dell’estate 2024 al centro dell’agenda politica in Messico

A proposito del Messico il poeta peruviano Mario Vargas Llosa, dopo averlo definito una “dittatura perfetta” negli anni ’90, nel 2011 parlò di “democrazia imperfetta”. Sono molti gli elementi che concorrono tutt’oggi a definire il Messico in tal modo, tra questi vi sono, in particolare, la centralità del tema elettorale – sia dal punto di … Leggi tutto “MESSICO: Rosa Iannaccone, Le elezioni dell’estate 2024 al centro dell’agenda politica in Messico”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Messico, Nomos | Contrassegnato ELEZIONI, Iannaccone, Istituto Nazionale Elettorale, Messico, Nomos 3/2023, Tribunale Elettorale del Potere Giudiziario della Federazione

REGNO UNITO: Giulia Caravale, La sentenza R (Tortoise Media) v. Conservative Party sull’elezione del leader e le fratture interne al Partito conservatore

La forma di governo britannica è fortemente plasmata dalla presenza dei partiti il cui ruolo, pur non essendo definito dalla legge, è di grande rilevanza, poiché si estende a tutte le principali funzioni della vita democratica nazionale, tra cui quella di selezionare il leader che, in caso di vittoria elettorale alla Camera dei Comuni, sarà … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, La sentenza R (Tortoise Media) v. Conservative Party sull’elezione del leader e le fratture interne al Partito conservatore”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Giulia Caravale, high court, Nomos 3/2023, PARTITO CONSERVATORE, Regno Unito, scelta del premier

CANADA: Andrea Fiorentino, Trudeau punta alle prossime elezioni e opera un “rimpastone” per dare nuovo slancio all’azione di Governo

In un quadrimestre tristemente segnato dal divampare di terribili incendi boschivi, che hanno devastato, da costa a costa, una superficie record di oltre centocinquantamila chilometri quadrati, pari a circa il 4% delle aree forestali del Canada, a surriscaldarsi è stato anche il clima politico. Il Primo ministro liberale Justin Trudeau, in poche mosse, ha infatti … Leggi tutto “CANADA: Andrea Fiorentino, Trudeau punta alle prossime elezioni e opera un “rimpastone” per dare nuovo slancio all’azione di Governo”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato Canada, Fiorentino, Governo di minoranza, Governo Trudeau, Nomos 2/2023, Rimpasto di Governo

FRANCIA: Paola Piciacchia, I cento giorni di Macron dalla riforma delle pensioni: tra disordini sociali, rimpasto di governo, indebolimento in politica estera e la necessità di un appello ai partiti

Stavolta l’appello non è stato al popolo mai ai partiti. Sullo sfondo di un’estate carica di tensioni interne ed internazionali e di una dinamica governativa dominata dal rimpasto del Governo Borne, con alle porte il rinnovo parziale del Senato, il rientro dopo la pausa estiva ha segnato un cambio di passo per il Presidente Macron. … Leggi tutto “FRANCIA: Paola Piciacchia, I cento giorni di Macron dalla riforma delle pensioni: tra disordini sociali, rimpasto di governo, indebolimento in politica estera e la necessità di un appello ai partiti”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Francia, Nomos | Contrassegnato Emmanuel Macron, Francia, Nomos 2/2023, Piciacchia, politica estera, Rimpasto di Governo

ISRAELE: Enrico Campelli, L’“irragionevole” emendamento israeliano e l’approvazione della prima parte della riforma giudiziaria: cronaca di una battaglia

Il 24 luglio, la Knesset ha approvato un emendamento alla Basic Law: The Judiciary, ponendo fine al controllo giurisdizionale sulla “ragionevolezza” delle decisioni del Governo e dei ministri, e sancendo la prima significativa vittoria legislativa per la coalizione di maggioranza in relazione al contestatissimo piano di riforma giudiziaria. In un clima di preoccupante tensione, segnato … Leggi tutto “ISRAELE: Enrico Campelli, L’“irragionevole” emendamento israeliano e l’approvazione della prima parte della riforma giudiziaria: cronaca di una battaglia”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Israele, Nomos | Contrassegnato Benjamin Netanyahu, Campelli, corte suprema isrealiana, Israele, Nomos 2/2023, riforma giudiziaria

MESSICO: Rosa Iannaccone, La parabola della riforma elettorale in Messico

Come è stato nel loro stile fin dal 2018, nel mese di dicembre 2022 Morena e i suoi alleati hanno utilizzato la loro maggioranza parlamentare per approvare, senza passare per le Commissioni e senza che l’iniziativa fosse pubblicata nella Gazzetta Parlamentare, la riforma legislativa in materia elettorale che mirava a ridurre notevolmente la spesa dell’Istituto … Leggi tutto “MESSICO: Rosa Iannaccone, La parabola della riforma elettorale in Messico”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Messico, Nomos | Contrassegnato Corti, Iannaccone, Messico, Nomos 2/2023, Riforma elettorale

POLONIA: Jan Sawicki, Verso le elezioni politiche di ottobre: una scelta tra due forme di Stato, con quattro referendum che indicano la strada

L’estate del 2023 accompagna la Polonia verso le terze elezioni politiche, a intervallo regolare, della sua involuzione illiberale (se per le prime si considerano quelle del 2015, che diedero avvio a questo cammino). La solidità di questo nuovo assetto si trova nella totale incertezza, dato che i sondaggi dell’opinione pubblica, sia quelli aventi ad oggetto … Leggi tutto “POLONIA: Jan Sawicki, Verso le elezioni politiche di ottobre: una scelta tra due forme di Stato, con quattro referendum che indicano la strada”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Polonia | Contrassegnato ELEZIONI, forma di Stato, Nomos 2/2023, Polonia, Referendum, Sawicki

RUSSIA: Ilmira Galimova, La Russia che premia gli eroi e punisce i traditori: dalla fallita rivolta all’organizzazione delle elezioni nei nuovi territori e alle ultime iniziative della Duma in vista della coscrizione autunnale

Senza dubbio l’evento più significativo degli ultimi quattro mesi in Russia è stata la tentata rivolta armata del Gruppo Wagner, lanciata dal suo leader Prigožin il 23 giugno, abortita quasi subito nell’arco di una giornata. La reazione delle autorità all’annunciata “marcia della giustizia” su Mosca, indetta da Evgenij Prigožin, è stata abbastanza contenuta. Fondamentalmente, nelle … Leggi tutto “RUSSIA: Ilmira Galimova, La Russia che premia gli eroi e punisce i traditori: dalla fallita rivolta all’organizzazione delle elezioni nei nuovi territori e alle ultime iniziative della Duma in vista della coscrizione autunnale”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Russia | Contrassegnato Duma, ELEZIONI, Galimova, Nomos 2/2023, Russia

REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Tra preoccupazioni per la sicurezza e politiche di austerità la Repubblica Ceca continua a vivere una fase di difficoltà dopo la fine dell’era Zeman

Dopo dieci anni di presidenza Zeman (a loro volta preceduti dai due mandati Klaus), con l’elezione di Petr Pavel alla Presidenza della Repubblica, la Repubblica ceca si è avviata verso una normalizzazione dei rapporti istituzionali. Ciononostante, la situazione politico-economica continua a scaricare forti tensioni sul sistema di governo. Questo risente anzitutto del contesto internazionale, dominato … Leggi tutto “REPUBBLICA CECA: Simone Benvenuti, Tra preoccupazioni per la sicurezza e politiche di austerità la Repubblica Ceca continua a vivere una fase di difficoltà dopo la fine dell’era Zeman”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Repubblica Ceca | Contrassegnato austerità, Nomos 2/2023, Repubblica Ceca, sicurezza, Simone Benvenuti

SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Senza sostegno parlamentare, il primo Governo tecnico della Slovacchia traghetta un Paese iper-polarizzato verso le elezioni di fine settembre

La Slovacchia si trova “in una seria crisi, una crisi nel caos”: rivolgendosi al Paese in un controverso discorso tenuto sulla rete televisiva pubblica il 4 maggio, con queste parole il Primo Ministro Eduard Heger dipingeva a tinte fosche l’attuale situazione politica della Slovacchia. Heger intendeva sottolineare i rischi determinati dall’eventuale nomina di un nuovo … Leggi tutto “SLOVACCHIA: Simone Benvenuti, Senza sostegno parlamentare, il primo Governo tecnico della Slovacchia traghetta un Paese iper-polarizzato verso le elezioni di fine settembre”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Slovacchia | Contrassegnato ELEZIONI, Governo tecnico, Nomos 2/2023, Simone Benvenuti, Slovacchia

SPAGNA: Laura Frosina, Bipolarismo, polarizzazione e Governi di coalizione: i nuovi elementi della politica spagnola

La XV legislatura si è aperta con una serie di problemi, contraddizioni e incertezze che hanno incendiato il dibattito politico-costituzionale spagnolo, rendendo difficile qualsiasi previsione sulla formazione del nuovo Governo e sugli scenari politico-elettorali che potrebbero aprirsi nei prossimi mesi. Le elezioni generali del 23 luglio (23 J), convocate anticipatamente da Pedro Sánchez all’indomani della … Leggi tutto “SPAGNA: Laura Frosina, Bipolarismo, polarizzazione e Governi di coalizione: i nuovi elementi della politica spagnola”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Spagna | Contrassegnato bipolarismo, Frosina, GOVERNO DI COALIZIONE, Nomos 2/2023, polarizzazione, Spagna