Francesco Gabriele, Spigolature sull’unità nazionale (anche “temuta” e/o “rifiutata”) e il suo spirito nelle istituzioni, nelle forze politico-parlamentari, nella società civile, nei media e nei social durante la pandemia (con seguito di lampi e tamburi di guerra, crisi climatica ed energetica ed inflazione verso le due cifre o della “tempesta perfetta”)

In un momento storico come quello attuale, profondamente segnato dalla pandemia da Covid-19, ancora in corso ed attiva con le sue varianti e sottovarianti (da ultimo, Omicron con numeri da 1 a 5 e, ora, col nome Centaurus e, poi, Cerberus) benché con lo stato di emergenza sanitaria non più prorogato (sia, o meno, da considerare, ormai, entro una logica di “sindemia”), non appare privo di interesse, e suscita, anzi, una “sana” curiosità, soffermarsi a riflettere, non mancandone, ma essendo, anzi, via via aumentati, come diremo , i motivi, sulla “unità nazionale”. Non tanto, però, sotto taluni dei vari profili, anche problematici e sempre attuali, che da sempre la connotano nella pluralità delle sue possibili declinazioni, e dei termini per esse usati (unità formale e sostanziale, interna, esterna, politica, giuridica, economica, storico-culturale, verticale, orizzontale ecc.) quanto sotto quello, per così dire, della sua “tenuta” o, come anche è stato detto, quasi sembrando anticiparne l’esito, di una nuova e “prepotente” riproposizione della sua storica “questione” , o «di una grande tradizione democratica per la forza della sua Costituzione consolidatasi resistendo ad aspre divisioni e drammatiche vicende, che rischia per la prima volta una crisi che la colpisce direttamente investendo la forma di Stato» , o di altro ancora, magari solo più o meno diversamente espresso […]

Scarica il testo in formato PDF

SOMMARIO: 1. Considerazioni introduttive. L’unità nazionale tra forma, “sostanza” e “spirito” – 2. Specificità dell’emergenza pandemica, che non è una guerra, e di almeno alcune delle norme ad essa relative. Scienza e politica. – 3. Nella stessa “barca” o nello stesso “mare”? Unità nazionale e diritti: quelli dei poveri ne fanno parte? – 4. Il governo Conte 2 e l’unità nazionale. – 5. L’unità nazionale nelle forze politico-parlamentari. Del “sistema” politico. – 6. Il Presidente della Repubblica, il governo Draghi e l’unità nazionale “temuta”, se non “rifiutata”. – 7. La storica, incerta unità nazionale nei rapporti Stato-Regioni-Enti minori. Tra Governi, “Governatori” e Sindaci. – 8. Dell’unità nazionale nella società civile. Carenze e opacità in un tessuto solido ma non troppo. – 9. I “media” e i “social” non sono diversi dagli altri…anzi. – 10, A mo’ di conclusione. L’unità nazionale non porta voti.

Questa voce è stata pubblicata in: Anticipazioni n. 3-2022, Nomos e contrassegnata con 3-2022, Anticipazioni, covid-19, Francesco Gabriele, pandemia, Unità nazionale. Contrassegna il Permalink.