Rivista

 “Nomos: le attualità nel diritto” venne fondata nel 1988 e uscì, con periodicità trimestrale, fino ai nn. 1/2 del 1994. Il primo coordinatore della Rivista fu Temistocle Martines, cui va un  affettuoso ricordo. Dopo un’interruzione di circa un anno e mezzo le pubblicazioni ripresero nel 1996 con periodicità quadrimestrale, con il coordinamento di Fulco  Lanchester. Poco tempo dopo la Rivista collegò la sua redazione al Dottorato di ricerca in “Teoria dello Stato e istituzioni politiche comparate dell’Università “La Sapienza” di Roma. Per circa quindici anni Nomos ha pubblicato saggi di personaggi rilevanti della dottrina italiana e straniera,cronache sulle novità costituzionali straniere,rassegne bibliografiche e documentazione giuridica italiana in stretta connessione con un taglio metodologico di Diritto pubblico generale e di Diritto comparato (v. gli  indici  della Rivista)

Oggi è venuto il momento di cambiare formato e supporto, ma non il contenuto della rivista, trasferendola in rete. Si passa ad una fase che i conoscitori del web definiscono 2.0. La rivoluzione digitale verrà – dunque – cavalcata anche da questo periodico e da chi ruota attorno ad esso, al fine di raggiungere in maniera più tempestiva le attualità nel diritto, che incalzano e ne costituiscono la parte costitutiva.

Il  titolo  costituisce un programma che connette l’ambito  della  filosofia giuridica e politica alla realtà applicativa del diritto nell’ambito diacronico e sincronico.

Le stampe ed i dipinti di  William Hogarth, che si pongono all’entrata del sito, individuano in modo sintetico l’approccio della rivista, che si inserisce nell’ambito della tradizione giuspubblicistica italiana ed internazionale come frutto dell’incontro tra il metodo storico-politico e quello giuspositivistico sulla base  della lezione di Costantino Mortati.

Fulco Lanchester

Direzione della Rivista

Comitato scientifico

Giuliano Amato, Gaetano Azzariti, Enzo Cheli, Fernanda Bruno, Piero Alberto Capotosti, Beniamino Caravita di Toritto, Sabino Cassese, Achille Chiappetti, Claudio Chiola, Claudio De Flores, Giuseppe De Vergottini, Gianni Ferrara, Mario Galizia, Giuseppe Guarino, Fulco Lanchester, Sergio Lariccia, Vincenzo Lippolis, Alberto Lucarelli, Massimo Luciani, Michela Manetti, Andrea Manzella, Francesco Mercadante, Stefano Merlini, Franco Modugno, Roberto Nania, Valerio Onida, Alessandro Pizzorusso, Giorgio Rebuffa, Paolo Ridola, Stefano Rodotà, Michele Scudiero, Teresa Serra, Luisa Torchia, Massimo Villone.

Comitato scientifico internazionale

Francisco Balaguer Callejón, Olivier Beaud, Paul Furlong,  Dieter Grimm,  Peter Häberle, Anne-Marie Le Pourhiet, Gilmar Mendez, Dominique Rousseau.

Direttore responsabile

Fulco Lanchester

Curriculum VitaeEmail

Comitato di Direzione

Paola Bilancia, Marco Benvenuti, Salvatore Bonfiglio, Roberto Borrello, Fernanda Bruno, Giulia Caravale, Anna Chimenti, Antonio D’Andrea, Fabio Giglioni, Giorgio Grasso, Vincenzo Lippolis, Andrea Longo, Michela Manetti, Roberto Miccù, Paola Piciacchia, Paolo Ridola, Massimo Siclari, Teresa Serra, Pietro Selicato, Alessandro Torre, Astrid Zei, Antonio G. Zorzi Giustiniani.

Comitato di Redazione

Giulia Aravantinou Leonidi, Simone Benvenuti, Ilenia Bernardini, Francesco Brancaccio, Rino Casella, Claudia di Andrea, Gianluigi Fioriglio, Laura Frosina, Alessandro Gigliotti, Vincenzo Iacovissi, Maria Cristina Ivaldi, Gavina Lavagna, Maria Rita Magnotta, Mara Maracci, Paolo Mezzanotte, Maria Grazia Rodomonte, Jan Sawicki, Michele Surdi.

Segreteria di Redazione

Mario Altomare, Enrico Campelli, Michele Crisafi, Marco Mandato, Giuliaserena Stegher.

Responsabili di sezione

Saggi: Direzione.

Note e interventi: Astrid Zei.

Cronache dall’estero: Giulia Caravale.

Recensioni: Laura Frosina.

Documentazione normativa: Claudia Di Andrea (Camere); Paolo Mezzanotte (Corte costituzionale).

INDICAZIONI GENERALI

La Direzione della Rivista Nomos accetta saggi, note, letture critiche e recensioni che per forma e contenuto risultino coerenti con l’impostazione e le tematiche generalmente trattate nella Rivista. I diversi contributi possono essere inviati in ogni momento al seguente indirizzo di posta elettronica:

redazione@nomos-leattualitaneldiritto.it

e inoltre ai responsabili delle sezioni:

Saggi: fulco.lanchester@uniroma1.it

Note e commenti: astrid.zei@uniroma1.it

Letture critiche e recensioni: laura.frosina@uniroma1.it

SAGGI, NOTE E COMMENTI

I contributi che pervengono alla redazione di Nomos devono rispettare i seguenti criteri di editing. Vanno redatti con carattere Garamond 12 e devono contenere l’indicazione del nome dell’Autore e la qualifica, che deve essere riportata in nota segnalata con asterisco a piè pagina. Per i saggi è necessario predisporre un sommario iniziale in carattere Garamond 10 (il termine sommario va in maiuscoletto) con i numeri e i titoli dei paragrafi (e di eventuali sottoparagrafi) che devono essere ripetuti nel corpo del testo, secondo l’esempio sotto riportato:

Es. SOMMARIO: 1. La nuova stagione di riforme. – 2. Le riforme costituzionali. – 2.1. La revisione costituzionale del 2010. 3. Le modifiche dei regolamenti parlamentari.

I titoli dei singoli paragrafi nel corpo del testo devono contenere la numerazione e devono essere in corsivo.

I saggi inoltre devono essere corredati da un breve abstract in lingua inglese ovvero in italiano (se il contributo è in inglese).

Citazioni dottrinarie

Per le citazioni di un volume si deve indicare nell’ordine: il nome dell’Autore puntato maiuscolo, il cognome per esteso maiuscolo (se ci sono più autori separarli con un trattino -), il titolo dell’opera in corsivo, il luogo di edizione, la casa editrice, l’anno di pubblicazione, l’eventuale numero dell’edizione (numero arabo), il numero della/e pagine citate non precedute da ” p.”, secondo l’esempio sotto riportato:

es. F. PALERMO, La forma di Stato dell’Unione europea. Per una teoria costituzionale dell’integrazione sovranazionale, Padova, Cedam, 2005, 215 SS.

Per un contributo in un’opera collettanea, in atti di convegni e simili, utilizzare la medesima formula per le citazioni del nome e cognome dell’Autore e del titolo dell’opera e poi inserire nell’ordine: “in”, il nome e cognome del curatore o dei curatori seguito dall’indicazione “a cura di” tra parentesi tonda, il titolo dell’opera in corsivo, il luogo di edizione, la casa editrice, l’anno di pubblicazione, il numero della/e pagine citate non precedute da ” p.”, secondo l’esempio sotto riportato.

es. P. BILANCIA, Stato federale, unitario, regionale: dalle diverse origini storiche alla confluenza dei modelli, in P. BILANCIA – F. G. PIZZETTI (a cura di), Aspetti e problemi del costituzionalismo multilivello, Milano, Giuffrè, 2004, 15 ss.

Per un articolo di rivista utilizzare la medesima formula per le citazioni del nome e del cognome dell’Autore e del titolo dell’opera e poi inserire, a seguire, nell’ordine: “in”, il nome della rivista in corsivo, l’anno di pubblicazione, il numero della/e pagine citate non precedute da ” p.”, seguendo l’esempio sotto riportato:

A. RUGGERI, Valori e principi costituzionali degli Stati integrati d’Europa, in Teoria del diritto e dello Stato, 2009, 292.

Per le voci enciclopediche utilizzare la medesima formula per le citazioni del nome e del cognome dell’Autore e del titolo dell’opera e poi inserire, a seguire, nell’ordine: “in”, il nome della enciclopedia in corsivo, numero romano del volume, il luogo di edizione, l’anno di pubblicazione, il numero della o delle pagine, seguendo l’esempio sotto riportato:

F. LANCHESTER, Stato (forme di), in Enciclopedia del diritto, XLIII, 796-816XIX, Milano, 1970, 634 ss.

N. B. Le citazioni in lingua straniera seguono le regole grammaticali di ciascuna lingua

Citazioni normative e giurisprudenziali

In linea generale i riferimenti normativi e giurisprudenziali vanno citati per esteso nel corpo del testo e sinteticamente in nota. In ogni caso la prima volta che si opera una citazione normativa o giurisprudenziale, sia nel testo che in nota, è necessario operarla per esteso dando tutti i riferimenti.

Normativa

Es. Nel corpo del testo: legge n. 48 del 20 febbraio 1995; decreto legislativo n. 55 del 23 dicembre 2010; decreto-legge n. 51 del 27 settembre 1998. Successivamente, nel corpo del testo o in nota: l. n. 48/1995; d.lgs n. 55/2010; d.l. n. 51/1998.

Giurisprudenza

Es. Nel corpo del testo: la sentenza della Corte costituzionale del 10 dicembre 2010, n. 40; Successivamente, nel corpo del testo o in nota: Corte cost. sent. 40/ 2010.

Nel corpo del testo: la sentenza della Corte di Giustizia del 25 gennaio 2009, causa C- 140/94, Motta, in Racc., I-3555 ss. Successivamente, nel corpo del testo o in nota, abbreviare Corte giust., sent. 25-1-2009, causa 140/94.

LETTURE CRITICHE E RECENSIONI

Le letture critiche e recensioni vanno redatte in Garamond 12.

Le note sono possibili solo per le letture critiche alle quali va attribuito un titolo.

Le recensioni vanno redatte senza note.

Le informazioni relative ai libri da recensire vanno messe all’inizio della recensione e devono contenere il nome dell’autore in maiuscoletto, il titolo del libro in corsivo, il luogo e il nome dell’editore, l’anno, il numero complessivo delle pagine.

Il nome dell’autore della lettura critica o recensione va messo alla fine del testo.

Es.: A. MANZELLA, Il Parlamento, Bologna, Il Mulino, 2003, pp.488

Scarica i criteri redazionali di Nomos in formato PDF

NOTE PER GLI AUTORI

Destinazione editoriale

La Direzione della Rivista Nomos accetta solamente i saggi e le note che per forma e contenuto risultino coerenti con l’impostazione e con le tematiche generalmente trattate nella Rivista.

Criteri redazionali

I contributi che pervengono alla redazione di Nomos devono rispettare i criteri di editing della rivista.

Lingua di pubblicazione

Nomos accetta contributi in italiano, inglese, francese e spagnolo. Ogni contributo, in ogni caso, deve essere corredato da un abstract in lingua inglese, ovvero in italiano (se il contributo è in inglese).

Valutazione dei referee

I contributi pervenuti sono sottoposti alla valutazione di due referee.

Per preservare l’integrità del processo di revisione, ai referee non viene rivelato il nome dell’autore, e quest’ultimo non conosce l’identità dei referee.

I saggi vengono pubblicati solo se valutati positivamente.

L’esito del referaggio può comportare:

a) l’accettazione integrale del testo

b) l’accettazione del testo con proposte migliorative non sostanziali

c) l’accettazione del testo subordinata a modifiche sostanziali

d) la scelta di non procedere alla pubblicazione

I contributi non pubblicati vengono restituiti in ogni caso agli autori.

Scelta dei referee

I referee sono scelti tra i giuspubblicisti italiani e stranieri su proposta dei membri del Comitato scientifico.

I criteri che guidano la scelta dei referee cui inoltrare le proposte editoriali sono:

a) la competenza del referee in ordine agli argomenti trattati;

b) la gestione confidenziale del referaggio, con obbligo di distruggere il materiale elettronico al momento della pubblicazione del contributo o della sua definitiva restituzione all’autore;

c) la disponibilità a produrre una relazione circostanziata, in formato elettronico, circa l’originalità del contributo, la metodologia seguita dall’autore, la chiarezza e lo stile dell’esposizione, l’interesse generale per le tematiche affrontate, i meriti e le eventuali migliorie da apportare al testo ai fini della pubblicazione, e a formulare il giudizio in termini anche critici, ma comunque costruttivi;

d) l’impegno a riferire, e dimostrare, tempestivamente alla Redazione eventuali fenomeni di plagio, in maniera che possano essere presi gli opportuni provvedimenti;

e) l’impegno a rispettare le scadenze convenute per il referaggio, e a fornire comunque un feed-back agli autori non appena possibile.

La Rivista Nomos pubblica ogni anno l’elenco degli esperti che nell’anno precedente hanno effettuato la revisione dei contributi pervenuti alla redazione.

Proposte di recensione

Nomos accetta in ogni momento proposte di recensione. I volumi che trattano di argomenti coerenti con i temi della rivista per i quali si auspichi una recensione in Nomos possono essere inviati in ogni momento all’indirizzo:

NOMOS. LE ATTUALITA’ NEL DIRITTO
Dipartimento di Scienze politiche
Università degli studi di Roma la “Sapienza”
P.le Aldo Moro, 5
00185 Roma

 

Scarica le note per gli autori in riferimento alla Peer review di Nomos in formato PDF