STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016

La corsa verso le presidenziali del 2016 rinnova l’attenzione sul diritto di voto negli Stati Uniti, in concomitanza con le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario del Voting Rights Act. La legge, definita dall’allora Presidente Lyndon Johnson, al momento di apporre la propria firma il 6 agosto 1965, “one of the most monumental laws in the … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Alabama Democratic Conference et al. v. Alabama et al., Alabama Legislative Black Caucus et al. v. Alabama et al., Bills approvati e firmati dal Presidente, Burocrazia, CONGRESSO, Corruzione, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto all’aborto, Discriminazione sul luogo di lavoro, Executive Orders, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Guantanamo, Il diritto a portare le armi, Il diritto di morire, Il finanziamento delle campagne elettorali, Istruzione, La disciplina pensionistica, Nomos 2/2015, PARTITI, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Presidenziali 2016, Querela contro la legge statale recentemente promulgata per il “diritto al lavoro”, Questione razziale, Riforma del sistema giudiziario penale, Same-sex marriage, Shelby County v. Holder, Sicurezza nazionale, Stati Uniti, VOTAZIONI, Voting Rights Act, XIV Emendamento, XIV Emendamento e riorganizzazione dei Collegi elettorali

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, United States v. Windsor: in the name of same-sex marriage. Alcune brevi considerazioni a margine della storica sentenza della Corte Suprema

Il Defense of Marriage Act (DOMA) è divenuto legge nel 1996, tuttavia esso ha tardato a dispiegare i propri effetti sino a quando le unioni tra individui dello stesso sesso non sono divenute una realtà. Attualmente un numero significativo di Stati membri della federazione e un numero sempre crescente di nazioni estere riconoscono legalmente le … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, United States v. Windsor: in the name of same-sex marriage. Alcune brevi considerazioni a margine della storica sentenza della Corte Suprema”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato American Civil Liberties Union (ACLU), amministrazione Obama, Association for Molecular Pathology v. Myriad Genetics, Border Security Economic Opportunity and Immigration Modernisation Act, caso Maryland v. King, Chuck Schumer, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Defense of Marriage Act, Defense of Marriage Act (DOMA), Dick Durbin, diritto costituzionale, dissenting opinion, Edith Windsor, elezione del sindaco di New York, Federalismo, Foreign Intelligence Surveillance Court, Freedom of Information Act, Giulia Aravantinou Leonidi, John McCain, Marco Rubio, matrimonio omosessuali, National Defense Authorization Act (NDAA), Nomos 2/2013, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Robert Menendez, Stati Uniti, Thea Spyer, USA, VOTAZIONI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, The right to bear arms. Much ado about nothing? L’amministrazione Obama ed il secondo emendamento

L’avvento del XXI secolo, con la fine della Corte Rehnquist e l’inizio dell’attività di una nuova Corte Suprema hanno offerto l’opportunità irripetibile di riconsiderare il ruolo del Bill of Rights nell’ordinamento costituzionale statunitense. Il pensiero giuridico americano ha subito una profonda evoluzione negli anni e per molto tempo il Bill of Rights è stato relegato … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, The right to bear arms. Much ado about nothing? L’amministrazione Obama ed il secondo emendamento”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Barron v. Baltimore, Bill of Rights, Burligton and Quincy Railroad Company v. Chicago, Chicago, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Federalismo, Giulia Aravantinuo Leonidi, II Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, National Rifle Association, New York Secure Ammunition and Firearms Enforcement Act of 2013, Nomos 1/2013, Obama, PARTITI, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Republican National Committee, secondo emendamento, Stati Uniti, Tea Party, USA, Violence Against Women Act, VOTAZIONI, “Right to Bear Arms”