Ylenia Maria Citino, Lo Statuto albertino fra lettera e spirito: i mutamenti costituzionali nell’instaurazione del parlamentarismo statutario

ABSTRACT Questo saggio mira ad analizzare i mutamenti costituzionali intervenuti sulla forma di governo delineata dallo Statuto Albertino. La Costituzione tardo-ottocentesca, concessa da re Carlo Alberto, Re di Sardegna e di Piemonte, fu estesa anche al Regno d’Italia, incorrendo così in alcune alterazioni tacite. La più rilevante fu quella che stabiliva che il Governo dovesse … Leggi tutto “Ylenia Maria Citino, Lo Statuto albertino fra lettera e spirito: i mutamenti costituzionali nell’instaurazione del parlamentarismo statutario”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato convenzioni costituzionali, mutamenti costituzionali, Nomos 1/2020, parlamentarismo, responsabilità collegiale del gabinetto, Saggi, Statuto albertino, Ylenia Maria Citino

Pietro Giuseppe Grasso, Fattore politico e innovazioni costituzionali

Nel lontano 1953, in un saggio intitolato “L’ambiguità del diritto contemporaneo”, nell’esordire, Giuseppe Capograssi aveva scritto: “La cosa migliore è limitarsi ai fatti, cercare di coglierli, seguire le linee di svolgimento dei fatti, e vedere dove ci portano”. L’autore indicava un criterio appropriato in particolare alle ricerche circa tempi di transizione, crisi, incertezze, quando non … Leggi tutto “Pietro Giuseppe Grasso, Fattore politico e innovazioni costituzionali”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Consiglio dei Ministri, Costituzione della Repubblica italiana, crisi economiche, disegno di legge costituzionale n. 1429 del 2014, Giuseppe Capograssi, legge costituzionale n. 1 del 18 Ottobre 2001, Nomos 2/2014, Note e commenti, Pietro Giuseppe Grasso, Statuto albertino, titolo V della parte seconda della Costituzione, “Modello consensuale”, “modello maggioritario”