FRANCIA: Paola Piciacchia, La Francia di Hollande-Valls e lo scollamento tra politica interna e politica estera: riforme e ambizioni internazionali vs insofferenza dell’elettorato, partiti dell’opposizione che si riorganizzano ed elezioni regionali alle porte

Dimensione interna e dimensione internazionale mai come negli ultimi mesi si sono rincorse caratterizzando il quadrimestre appena trascorso. E ancora una volta al centro della dinamica istituzionale in primo piano è emerso lo scollamento tra l’aspirazione francese a raggiungere i grandi obiettivi in politica interna e a giocare un ruolo di primo piano a livello … Leggi tutto “FRANCIA: Paola Piciacchia, La Francia di Hollande-Valls e lo scollamento tra politica interna e politica estera: riforme e ambizioni internazionali vs insofferenza dell’elettorato, partiti dell’opposizione che si riorganizzano ed elezioni regionali alle porte”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Francia, Nomos | Contrassegnato Accesso della Nuova Caledonia alla piena sovranità, autonomie, CAPO DELLO STATO, Charlie Hebdo, Corti, crescita, Crescita economica ed uguaglianza delle chance, Cronache costituzionali dall'estero, dialogo sociale, Economia, ELEZIONI, Francia, governo, Groupe de travail sur l’avenir des institution, impiego, Intelligence e difesa militare, Legge Notre, Les Républicains, Liste elettorali, L’Eurozona e la crisi della Grecia, Mozione di censura, Nomos 2/2015, Nuova Caledonia, Nuova organizzazione territoriale della Repubblica, Paola Piciacchia, Parlamento, PARTITI, Regolamento del Senato, Renseignement, Riforma del diritto di asilo, Risoluzione di modifica del regolamento del Senato, sicurezza, stato di urgenza, tandem Hollande-Valls

Giulia Caravale, Il Queen’s speech 2015 e le prime difficoltà del governo Cameron

Il 27 maggio 2015 la Regina Elisabetta ha illustrato al Parlamento i 26 disegni di legge contenuti nel Queen’s Speech (che si pubblica qui in appendice). Si tratta del primo programma introdotto da un Esecutivo conservatore dopo 13 anni di governi laburisti e cinque anni di governo di coalizione. Come noto, infatti, la legislatura 2010-2015 … Leggi tutto “Giulia Caravale, Il Queen’s speech 2015 e le prime difficoltà del governo Cameron”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato David Cameron, devolution, English Question, Europa, EVEL, Giulia Caravale, lavoro, Nomos 2/2015, Queen’s Speech, riforme costituzionali, Saggi, sicurezza, West Lothian question

FRANCIA: Paola Piciacchia, Il quadrimestre nero di Hollande tra débâcle elettorale alle municipali e rimpasto di Governo (con lo sguardo rivolto alle elezioni europee…)

Iniziato male a gennaio con le vicende legate alla vita privata del Presidente, proseguito peggio con la crisi in costante ascesa e la debole incisività delle decisioni di politica economica, la conseguente debacle elettorale alle municipali, le necessarie dimissioni del Primo Ministro Jean-Marc Ayrault e la formazione del nuovo Governo Valls, e finito in bilico … Leggi tutto “FRANCIA: Paola Piciacchia, Il quadrimestre nero di Hollande tra débâcle elettorale alle municipali e rimpasto di Governo (con lo sguardo rivolto alle elezioni europee…)”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Francia, Nomos | Contrassegnato autonomie, CAPO DELLO STATO, COLLETTIVITÀ TERRITORIALI: “CHEF DE FILE” E METROPOLI, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, CUMULO DEI MANDATI E RICONOSCIMENTO SCHEDE BIANCHE, DICHIARAZIONE DI POLITICA GENERALE E PATTO DI STABILITÀ, ELEZIONI, ELEZIONI MUNICIPALI, Francia, governo, Hollande, IL PATTO DI STABILITÀ DEL GOVERNO VALLS, LA NOMINA DEL PRIMO MINISTRO VALLS, LE DIMISSIONI DI AYRAULT E IL NUOVO GOVERNO VALLS, Nomos 1/2014, Paola Piciacchia, Parlamento, POLITICA DEL LAVORO, POLITICA DELL’IMPIEGO, politica estera, RECUPERO DELL’ ECONOMIA REALE, sicurezza