Marco Mandato, La riforma che verrà. Conseguenze, criticità e auspici all’indomani del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Brevi considerazioni a partire da alcuni Volumi riguardanti il d.d.l di revisione costituzionale Renzi-Boschi.

Il 4 dicembre 2016 si è svolto il tanto atteso referendum costituzionale riguardante la modifica di più di 40 articoli della Costituzione. Una riforma ritenuta “urgente e indispensabile” per ragioni storiche, politiche, costituzionali. L’iter procedurale si è avviato nel momento in cui il Governo ha presentato alle Camere la prima bozza del disegno di legge … Leggi tutto “Marco Mandato, La riforma che verrà. Conseguenze, criticità e auspici all’indomani del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Brevi considerazioni a partire da alcuni Volumi riguardanti il d.d.l di revisione costituzionale Renzi-Boschi.”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato ddl costituzionale Renzi-Boschi, Marco Mandato, Nomos 3/2016, Rassegne critiche, revisione costituzionale

Giulia Aravantinou Leonidi, Riscrivere le regole del gioco necessità o opportunismo? La nuova legge elettorale greca e il dibattito sulla revisione costituzionale

Nella notte del 21 luglio 2016 il Parlamento di Atene ha approvato con 179 voti favorevoli su 300 la nuova legge elettorale n. 4406 “Rappresentanza proporzionale dei partiti politici, allargamento dell’elettorato attivo e altre disposizioni relative all’elezione dei deputati” che modifica la precedente in senso maggiormente proporzionale. I dati sul voto in aula restituiscono pienamente il quadro … Leggi tutto “Giulia Aravantinou Leonidi, Riscrivere le regole del gioco necessità o opportunismo? La nuova legge elettorale greca e il dibattito sulla revisione costituzionale”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Alexis Tsipras, An.El, Giulia Aravantinou Leonidi, Grecia, LEGGE ELETTORALE GRECA, Nea Dimokratia, Nomos 2/2016, Note e commenti, Pasok, revisione costituzionale, Syriza

Rino Casella, La Francia dopo gli attentati di Parigi: La dichiarazione dello stato di urgenza e la proposta di revisione costituzionale del Presidente Hollande

Nelle drammatiche ore successive ai terribili attentati perpetrati a Parigi il 13 novembre 2015, il governo francese ha deciso di decretare lo stato di urgenza (état d’urgence), una delle modalità eccezionali di esercizio dei poteri pubblici, con lo stato di assedio (art. 36 della costituzione) e l’attribuzione di poteri straordinari al presidente della repubblica in caso … Leggi tutto “Rino Casella, La Francia dopo gli attentati di Parigi: La dichiarazione dello stato di urgenza e la proposta di revisione costituzionale del Presidente Hollande”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Francia, Nomos 3/2015, revisione costituzionale, Rino Casella, Saggi, Sentenza del consiglio costituzionale 22 dicembre 2015, stato di urgenza