Laura Pelucchini, Recensione a F. D’Aniello (a cura di), Jürgen Habermas, L’ultima occasione per l’Europa di Jurgen Habermas, Roma, Castelvecchi, 2019, pp. 89.

“In un’Europa divisa tra centro e periferia, ai singoli Paesi che preferiranno rimanere momentaneamente ai margini verrà lasciata la possibilità di avvicinarsi al centro quando lo riterranno più opportuno. Solo con una simile crescita della dinamica e della facoltà di agire, l’Europa potrebbe essere all’altezza delle sfide globali dei prossimi cinquant’anni”. Con queste parole profetiche … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a F. D’Aniello (a cura di), Jürgen Habermas, L’ultima occasione per l’Europa di Jurgen Habermas, Roma, Castelvecchi, 2019, pp. 89.”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Europa, F. D’Aniello, Jürgen Habermas, Laura Pelucchini, Nomos 2/2019, Recensioni

Laura Pelucchini, Recensione a R. Cristin (a cura di), Sergio Raúl Castaño. Il potere costituente tra mito e realtà Milano, Giuffré, 2019, pp. 144

L’epoca moderna pare proporre sfide ed interrogativi nuovi agli studiosi del “potere costituente” tanto da arrivare ad una vera e propria messa in discussione della natura stessa di tale concetto. Applicazioni prima impensate di suddetta facoltà – si pensi all’avanzamento dell’idea dell’adozione di una Costituzione europea – ovvero lo stato di salute cagionevole delle Costituzioni … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a R. Cristin (a cura di), Sergio Raúl Castaño. Il potere costituente tra mito e realtà Milano, Giuffré, 2019, pp. 144”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Laura Pelucchini, Nomos 1/2019, R. Cristin, Recensioni, Sergio Raúl Castaño. Il potere costituente tra mito e realtà

Laura Pelucchini, Recensione a C. Margiotta, Europa: diritto della crisi e crisi del diritto. Austerità, diritti, cittadinanza, Bologna, Il Mulino, 2018, pp. 223

Chance, welfare e cittadinanza sono termini che più volte si intrecciano nella raccolta di scritti – curata da Costanza Margiotta – dal titolo “Europa: diritto della crisi e crisi del diritto. Austerità. Diritti, cittadinanza”. Sin dalle prime righe dell’introduzione, l’Autrice chiarisce come il paradigma della cittadinanza europea vada ricostruito operando contemporaneamente su tre fronti differenti: … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a C. Margiotta, Europa: diritto della crisi e crisi del diritto. Austerità, diritti, cittadinanza, Bologna, Il Mulino, 2018, pp. 223”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato crisi del diritto, diritto della crisi, Europa, Laura Pelucchini, Nomos 3/2018, Recensioni, Schede e Rassegne critiche

Laura Pelucchini, Recensione a T.E. Frosini, Declinazioni del governare, Torino, Giappichelli, 2018, pp. 159

Sembra però cosa tra le impossibili che abbia un buon governo lo Stato retto non dai cittadini migliori ma dai peggiori, come pure che sia retto dai cittadini migliori lo Stato che non abbia un buon governo. Ma il buon governo non consiste in ciò, che le leggi siano convenientemente poste e non osservate. Quindi … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a T.E. Frosini, Declinazioni del governare, Torino, Giappichelli, 2018, pp. 159”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Declinazioni del governare, Laura Pelucchini, Nomos 2/2018, Recensioni

Laura Pelucchini, Recensione a F. Cammarano (edited by), Praxis, language and theory of political delegitimization in contemporary Europe, Roma, Viella, 2017, pp. 150.

Il dibattito politico contemporaneo sempre di più viaggia lungo i binari della delegittimazione dell’avversario, rappresentando la persona o la fazione opposta come contrari alla legge e ai valori dell’ordinamento, di fatto screditandoli agli occhi della società civile. L’attività di delegittimazione soventemente fuoriesce dal perimetro tracciato dalla scienza politica, caricandosi di significati sociali, culturali e psicologici. … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a F. Cammarano (edited by), Praxis, language and theory of political delegitimization in contemporary Europe, Roma, Viella, 2017, pp. 150.”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato delegittimazione, Laura Pelucchini, Nomos 1/2018, Recensioni

Laura Pelucchini, “This is a disturbing case”: la Corte Suprema canadese tra libertà di religione, multiculturalismo e interesse pubblico secolare

Il 2 Novembre 2017 la Corte Suprema Canadese si è definitivamente espressa sul caso Ktunaxa Nation v. British Columbia (Forests, Lands and Natural Resource Operations)2, nato dall’annosa controversia relativa alla costruzione di uno ski-resort nella provincia candese della British Columbia all’interno dell’area denominata Qat’muk, ovvero della Jumbo Valley. La sentenza – in controtendenza rispetto all’apertura … Leggi tutto “Laura Pelucchini, “This is a disturbing case”: la Corte Suprema canadese tra libertà di religione, multiculturalismo e interesse pubblico secolare”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Corte Suprema canadese, Laura Pelucchini, libertà di religione, multiculturalismo, Nomos 1-2018, Saggi

Laura Pelucchini, Recensione a L. Ferrajoli, Costituzionalismo oltre lo Stato, Modena, Mucchi Editore, 2017, pp. 77

Il costituzionalismo contemporaneo sempre di più somiglia all’ “Eracle al bivio” nella celebre favola di Prodico di Ceo. Se nel mito greco il giovane era sospeso tra fanciullezza e adolescenza, chiamato a scegliere fra vizio e virtù per compiere il passaggio verso l’età adulta, così la politica e il diritto pubblico si trovano oggigiorno di … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a L. Ferrajoli, Costituzionalismo oltre lo Stato, Modena, Mucchi Editore, 2017, pp. 77”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Laura Pelucchini, Nomos 3/2017, Recensione

Laura Pelucchini, Recensione a G. De Minico, Costituzione, emergenza e terrorismo, Napoli, Jovene, 2016

“A chi mai gioverebbe la legge della paura, se il danno procurato fosse maggiore del pericolo dal quale prometteva di difenderci?”. Con questo interrogativo si chiude il volume di Giovanna De Minico “Costituzione. Emergenza e terrorismo”, un libro che affronta la tematica dell’emergenza terroristica ponendosi a metà strada tra l’esperienza passata e gli scenari futuri. … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a G. De Minico, Costituzione, emergenza e terrorismo, Napoli, Jovene, 2016”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Laura Pelucchini, Nomos 2/2017, Recensioni

Laura Pelucchini, Diritto alla Privacy, data protection e costituzioni mute: la Corte Suprema indiana riconosce finalmente il diritto alla vita privata come inalienabile

“The makers of our Constitution undertook to secure conditions favorable to the pursuit of happiness. They recognized the significance of man’s spiritual nature, of his feelings, and of his intellect. They knew that only a part of the pain, pleasure and satisfactions of life are to be found in material things. They sought to protect … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Diritto alla Privacy, data protection e costituzioni mute: la Corte Suprema indiana riconosce finalmente il diritto alla vita privata come inalienabile”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Laura Pelucchini, Nomos 2/2017, Note e commenti

Laura Pelucchini, Recensione a S.Cassese, Territori e Potere. Un Nuovo ruolo per gli Stati? , Bologna, Il Mulino, 2016, pp.130

“Un’ organizzazione che controlla la popolazione occupante un determinato territorio costituisce uno Stato se e in quanto: si differenzia rispetto ad altre organizzazioni che operino sul medesimo territorio; è autonoma; è centralizzata; le sue parti componenti sono formalmente coordinate le une con le altre”. Così definiva lo Stato Charles Tilly a metà degli anni ’70 del … Leggi tutto “Laura Pelucchini, Recensione a S.Cassese, Territori e Potere. Un Nuovo ruolo per gli Stati? , Bologna, Il Mulino, 2016, pp.130”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Laura Pelucchini, Nomos 3/2016, Recensioni, S.Cassese, territori e potere