REGNO UNITO: Giulia Caravale, Da Theresa May a Boris Johnson: nel Regno Unito prosegue il conflitto tra Governo e Parlamento

Il quadrimestre appena trascorso nel Regno Unito ha visto il passaggio di consegne alla guida del partito conservatore e del Governo da Theresa May a Boris Johnson. Un cambiamento nella leadership e soprattutto nello stile di Governo che per ora non è riuscito a sollevare le nubi dell’incertezza che avvolgono modalità e tempistiche della Brexit.  … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, Da Theresa May a Boris Johnson: nel Regno Unito prosegue il conflitto tra Governo e Parlamento”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Boris Johnson, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Governo britannico, Nomos 2/2019, Parlamento britannico, Regno Unito

REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’approvazione della prima procedura di Recall a dieci anni dallo scandalo del rimborso spese dei deputati e la “crisis of confidence” verso la classe politica britannica

Il 29 marzo 2019 il Regno Unito doveva uscire dall’Unione europea: la data era stata stabilita seguendo il disposto dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona, il quale stabilisce l’obbligo del Paese che desidera recedere dall’Unione di notificare tale richiesta al Consiglio Europeo. Dalla data della notifica prendono avvio i due anni di tempo in cui … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’approvazione della prima procedura di Recall a dieci anni dallo scandalo del rimborso spese dei deputati e la “crisis of confidence” verso la classe politica britannica”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato classe politica britannica, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 1/2019, RECALL, Regno Unito, rimborso spese parlamentari

Giulia Caravale, Theresa May vs. Thomas Erskine May: un bug nel modello Westminster?

ABSTRACT La Brexit ha introdotto un “bug temporaneo” nel funzionamento della forma di governo britannica condizionando sensibilmente il rapporto governo parlamento. La Camera dei Comuni ha respinto tre volte l’accordo di recesso tra il Regno Unito e l’Europa. Nel mese di marzo la Camera ha votato per prendere il controllo dell’ordine del giorno per esprimersi … Leggi tutto “Giulia Caravale, Theresa May vs. Thomas Erskine May: un bug nel modello Westminster?”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato BREXIT, forma di governo britannica, Giulia Caravale, Nomos 1/2019, Regno Unito, Saggi, Theresa May, Thomas Erskine May

REGNO UNITO: Giulia Caravale, La resilienza di Theresa May e l’importanza del “Meaningful Vote” Parlamentare

Se è vero che la resilienza è una delle caratteristiche del popolo inglese, Theresa May in questi ultimi mesi del 2018 ha dato prova di esserne l’impersonificazione. La Premier, infatti, è riuscita a rimanere in office, nonostante le ripetute crisi e le forme di opposizione che ha dovuto fronteggiare: quella ufficiale del partito laburista, che … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, La resilienza di Theresa May e l’importanza del “Meaningful Vote” Parlamentare”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato BREXIT, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 3/2018, Regno Unito, Theresa May

Giulia Caravale, Rappresentanza e partiti politici nel pensiero di Vincenzo Gueli

Nell’aprile del 1963 Vincenzo Gueli, che dall’anno precedente era passato dalla cattedra di Diritto costituzionale a quella di Diritto amministrativo ed era anche incaricato di Diritto costituzionale comparato all’Università di Catania, presentò una relazione sul tema Parlamento e partiti come problema attuale della democrazia, presso l’Istituto Internazionale degli studi giuridici di Roma. La sua relazione … Leggi tutto “Giulia Caravale, Rappresentanza e partiti politici nel pensiero di Vincenzo Gueli”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Convegno Zangara, Giulia Caravale, Nomos 3/2018, Vincenzo Gueli

REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’approvazione dell’European union (withdrAwal) Act 2018 e le incertezze dell’accordo di recesso

Nothing is agreed until everything is agreed. Lo slogan ripetuto più volte durante i negoziati per evidenziare le incertezze ancora presenti nelle trattative sull’accordo di recesso fa da sottofondo agli avvenimenti di questi mesi, caratterizzati da aspetti ancora poco definiti sulle future relazioni tra Regno Unito ed Europa. Incertezze che si riverberano anche su numerose … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, L’approvazione dell’European union (withdrAwal) Act 2018 e le incertezze dell’accordo di recesso”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, European union (withdrAwal) Act 2018, Giulia Caravale, Nomos 2/2018, Regno Unito

REGNO UNITO: Giulia Caravale, Il Brexit Bill all’esame della Camera dei Lords

Mana oramai meno di un anno al 29 marzo 2019, giorno in cui il Regno Unito uscirà dall’Unione europea e, mentre è iniziato il conto alla rovescia, il clima appare ancora segnato da profonda incertezza. Un’incertezza che non riguarda solo il contenuto dell’accordo che il Paese riuscirà a raggiungere con l’Europa, ma che si estende … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, Il Brexit Bill all’esame della Camera dei Lords”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 1/2018, Regno Unito

REGNO UNITO, Giulia Caravale, Il rapporto governo – parlamenti ai tempi della Brexit e le nuove sfide per la Costituzione britannica

Nel Regno Unito il tema della Brexit è stato il leitmotiv anche dell’ultimo quadrimestre dell’anno. L’uscita dall’Unione europea non presenta solo problemi di natura politica per la tenuta del Governo, diviso al suo interno tra sostenitori della soft o della hard Brexit, ma solleva anche interessanti e complesse questioni di natura costituzionale. L’esecutivo May, in … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, Il rapporto governo – parlamenti ai tempi della Brexit e le nuove sfide per la Costituzione britannica”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato BREXIT, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 3/2017, Rapporto governo-parlamenti, Regno Unito

Giulia Caravale, Il contributo di Vincenzo Gueli alla Commissione Forti

Vincenzo Gueli viene preso in considerazione in occasione del convegno che esamina il contributo della Sapienza al processo costituente italiano per la sua partecipazione alla Commissione per gli studi attinenti alla riorganizzazione dello Stato. Gueli si era laureato in giurisprudenza nell’università di Roma nel 1935 e nel 1938 a Pisa in scienze politiche. Nell’ottobre 1937 … Leggi tutto “Giulia Caravale, Il contributo di Vincenzo Gueli alla Commissione Forti”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Giulia Caravale, I costituenti de 'La Sapienza', Nomos 3/2017

REGNO UNITO, Giulia Caravale, European Union (withdrawal) Bill 2017-2019: un test decisivo per la tenuta del Governo May.

In office but not in power. Questo è il giudizio espresso da alcuni commentatori politici su Theresa May dopo le elezioni anticipate per la Camera dei Comuni dell’8 giugno che la Premier aveva indetto a sorpresa per rafforzare la propria maggioranza e che hanno portato, invece, ad un nuovo hung parliament. La May aveva deciso … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, European Union (withdrawal) Bill 2017-2019: un test decisivo per la tenuta del Governo May.”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 2/2017

REGNO UNITO, Giulia Caravale, Dalla sentenza Miller allo scioglimento della Camera dei Comuni

Nel Regno Unito il quadrimestre preso in esame è stato particolarmente denso di avvenimenti di rilevanza costituzionale. Senza dubbio la nostra analisi deve prendere le mosse dalla sentenza R (on the application of Miller and another) (Respondents) v Secretary of State for Exiting the European Union (Appellant) REFERENCE by the Attorney General for Northern Ireland … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, Dalla sentenza Miller allo scioglimento della Camera dei Comuni”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato cronache, Giulia Caravale, Nomos 1/2017

REGNO UNITO, Giulia Caravale, Sovranità parlamentare vs Sovranità popolare: nel Regno Unito si discute “the constitutional case of the century”

Il caso R (Miller) -v- Secretary of State for Exiting the European Union è stato definito dai commentatori politici e dalla dottrina come “the constitutional case of the century”1. I fatti che hanno condotto alla sentenza sono noti: a seguito dell’inaspettato risultato del referendum sulla Brexit del 23 giugno scorso e delle dimissioni del premier … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, Sovranità parlamentare vs Sovranità popolare: nel Regno Unito si discute “the constitutional case of the century””

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Caravale, Nomos 3/2016, Regno Unito, sovranità parlamentare, sovranità popolare

Giulia Caravale, La “faglia” della Brexit

La vittoria del Leave con la maggioranza del 51,89% al referendum sulla Brexit del 23 giugno rappresenta un evento storico di cui è difficile definire al momento attuale le conseguenze a lungo termine sia sul processo che il Regno Unito dovrà intraprendere per uscire effettivamente dall’Europa, sia in merito al nuovo rapporto che si verrà … Leggi tutto “Giulia Caravale, La “faglia” della Brexit”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato BREXIT, Giulia Caravale, Leave, Nomos 2/2016, Regno Unito, Saggi, Unione Europea

REGNO UNITO, Giulia Caravale, Verso un’evoluzione del modello Westminster?

Il quadrimestre preso in esame in questo numero della rivista rappresenta uno spartiacque per la recente storia del Regno Unito, soprattutto perché il referendum sulla Brexit ha dato il via ad un processo irreversibile che porterà all’uscita del Regno Unito dall’Europa. Il risultato referendario, anche se estremamente traumatico, non costituisce tuttavia l’unico elemento di rottura, … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, Verso un’evoluzione del modello Westminster?”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato autonomie, Camera dei Lords, CHILCOT REPORT, CORONA, Cronache costituzionali dall'estero, ELEZIONI, ELEZIONI DEL 5 MAGGIO, FRODE ELETTORALE, Galles, Giulia Caravale, governo, HONOURS LIST, IL GOVERNO MAY, IL REFERENDUM SULLA BREXIT, Irlanda del Nord, maggio-agosto 2016, Nomos 2/2016, Parlamento, PARTITI, PARTITO CONSERVATORE, PARTITO LABURISTA, Queen’s Speech, Regno Unito, Scozia, UKIP

REGNO UNITO, Giulia Caravale, Lo Scotland Act 2016 e la permanenza delle istituzioni scozzesi

Nel Regno Unito il dibattito politico – costituzionale dei primi mesi del 2016 appare incentrato, in modo particolare, sul complesso tema della sovranità del parlamento, declinato nelle sue diverse accezioni. La tutela di detta sovranità è uno degli elementi che ha spinto, ad esempio, il Premier Cameron a ridefinire con gli altri Paesi europei il … Leggi tutto “REGNO UNITO, Giulia Caravale, Lo Scotland Act 2016 e la permanenza delle istituzioni scozzesi”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato autonomie, BREXIT, Camera dei Lords, campagne elettorali, DIFFICOLTÀ NEL GOVERNO, ELEZIONE DI UN HEREDITARY PEER, ELEZIONI, EVEL, Finanziamento dei partiti, Galles, Giulia Caravale, governo, INTER-INSTITUTIONAL RELATIONS, Irlanda del Nord, Parlamento, PARTITI, PRIVATE MEMBERS’ BILL INQUIRY, Regno Unito, Saggi, Scozia

Giulia Caravale, Il rafforzamento della cooperazione interparlamentare nelle proposte di alcuni parlamenti nazionali

Nella teoria dei giochi il gioco a somma zero è quella situazione in cui la perdita o il guadagno di un partecipante vengono perfettamente bilanciati dal guadagno o dalla perdita dell’altro. A lungo il rapporto tra i parlamenti nazionali e l’Europa è stato paragonato ad un gioco a somma zero, nel quale l’aumento del potere … Leggi tutto “Giulia Caravale, Il rafforzamento della cooperazione interparlamentare nelle proposte di alcuni parlamenti nazionali”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Conference of Parliamentary Committees for Union Affairs - COSAC, Convegno Parlamenti nazionali e Unione europea nella governance multilivello. In memoria di Antonio Zorzi Giustiniani (1949-2015), Danimarca, Folketing, Giulia Caravale, Green card, House of Lords European Union Committee, Nomos 1/2016, Olanda, Red card, Regno Unito, Saggi, Tweede Kamer

REGNO UNITO: Giulia Caravale, Lo Strathclyde Report e il nuovo dibattito sui poteri della Camera dei Lords

Il 26 ottobre i Lords hanno esaminato uno statutory instruments del Tesoro, già approvato dai Comuni, il Tax Credits (Income Thresholds and Determination of Rates) (Amendment) Regulation 2015 e hanno votato per il rinvio dell’implementazione della riforma governativa. La vicenda ha dato vita ad un acceso dibattito sui rapporti tra la Camera dei Lords ed … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, Lo Strathclyde Report e il nuovo dibattito sui poteri della Camera dei Lords”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato autonomie, Cities and local government devolution Bill, Conferenze di partito, CORONA, Cronache costituzionali dall'estero, Draft Wales Bill, elezione del leader laburista, ELEZIONI, Elezioni suppletive, English Votes for English Laws, European Union Referendum Act, EVEL, Galles, Giulia Caravale, governo, Inghilterra, Irlanda del Nord, Nomos 3/2015, Parlamento, PARTITI, Precedent book, Rapporto con l'Europa, Regno Unito, Scotland Bill, Scozia, Selezione del candidato sindaco di Londra, Siria, Strathclyde Report, Voto sulla Siria

Giulia Caravale, Il Queen’s speech 2015 e le prime difficoltà del governo Cameron

Il 27 maggio 2015 la Regina Elisabetta ha illustrato al Parlamento i 26 disegni di legge contenuti nel Queen’s Speech (che si pubblica qui in appendice). Si tratta del primo programma introdotto da un Esecutivo conservatore dopo 13 anni di governi laburisti e cinque anni di governo di coalizione. Come noto, infatti, la legislatura 2010-2015 … Leggi tutto “Giulia Caravale, Il Queen’s speech 2015 e le prime difficoltà del governo Cameron”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato David Cameron, devolution, English Question, Europa, EVEL, Giulia Caravale, lavoro, Nomos 2/2015, Queen’s Speech, riforme costituzionali, Saggi, sicurezza, West Lothian question

REGNO UNITO: Giulia Caravale, Verso una nuova sospensione della devolution nord irlandese?

In questi mesi è apparso particolarmente evidente il carattere asimmetrico dell’assetto territoriale britannico. Come noto, infatti, fin dall’introduzione della devolution nel 1998, il governo Blair aveva conferito alle assemblee di Scozia, Galles ed Irlanda del Nord poteri diversi, in considerazione delle peculiari realtà presenti nei singoli territori, e aveva lasciato fuori dal progetto devolutivo l’Inghilterra. … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, Verso una nuova sospensione della devolution nord irlandese?”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato autonomie, Camera dei Lords, Commissione Smith, CORONA, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, devolution, ELEZIONI, Elezioni dei leaders del partito laburista e di quello liberal democratico, Elezioni per la Camera dei Comuni, European Union Referendum Bill, EVEL, Galles, Giulia Caravale, governo, Hunting Act, Inghilterra, Inizio della nuova Legislatura e Queen’s speech, Irlanda del Nord, Nomos 2/2015, Parlamento, PARTITI, Queen’s Speech, Regno Unito, Rowe Report, Scotland Act 2012, Scotland Bill, Scozia, Stormont House Agreement, West Lothian question

REGNO UNITO: Giulia Caravale, La fine di una legislatura atipica

La legislatura che si è chiusa a marzo del 2015 sarà ricordata nella storia del Regno Unito come uno dei rari casi di hung parliament. L’esecutivo di coalizione che ne è derivato ha comportato l’introduzione di alcune novità per il funzionamento della forma di governo, tra le quali appaiono particolarmente rilevanti il Fixed-term Parliaments Act … Leggi tutto “REGNO UNITO: Giulia Caravale, La fine di una legislatura atipica”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Regno Unito | Contrassegnato (Expulsion and Suspension) Act 2015, autonomie, Backbench Business Commitee, Camera dei Lords, Campagna elettorale, Corti, Counter-Terror and Security Act 2015, Criminal Justice ad Courts Act 2015, Cronache costituzionali dall'estero, Dibattito sull’introduzione di una Costituzione scritta, ELEZIONI, Finanziamento dei partiti, Galles, Giulia Caravale, governo, hung parliament, Inghilterra, Irlanda del Nord, McHugh and Others v. The United Kingdom, Nomos 1/2015, Parlamento, Parlamento e Unione Europea, PARTITI, R (on the Aplication of Evans) and Another (Respondents) v Her Majesty’s Attorney General (Appellant), Ranger v House of Lords, Recall of MPS Act 2015, Regno Unito, Review of efficiency in criminal proceedings, Scozia