STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Still “the land of the free and the home of the brave”? Politica dell’ immigrazione, partisan gerrymandering e Presidente: i riflessi della long disjunction della democrazia americana

Nel 1814 un giovane avvocato con velleità poetiche, Francis Scott Key, ispirandosi alle vicende della guerra anglo-americana del 1812 ed in particolare al bombardamento di Fort McHenry, scrisse “The Star-Spangled Banner”. In seguito all’approvazione di una risoluzione del Congresso, firmata dal Presidente Herbert Hoover il 3 marzo del 1931, “The Star-Spangled Banner” sarebbe divenuto l’inno … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Still “the land of the free and the home of the brave”? Politica dell’ immigrazione, partisan gerrymandering e Presidente: i riflessi della long disjunction della democrazia americana”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, democrazia americana, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 2/2019, partisan gerrymandering, Politica dell’ immigrazione, Presidente USA, Stati Uniti

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, L’ordinamento costituzionale statunitense dinanzi alle nuove sfide poste dall’amministrazione Trump

Nel primo capitolo della sua opera monumentale The American Commonwealth James Bryce sottolineava la febbrile curiosità degli europei nei confronti delle istituzioni degli Stati Uniti. A distanza di oltre un secolo dalla pubblicazione della prima edizione dell’opera di Bryce, il mondo guarda ancora con interesse alle istituzioni e agli attori politici di oltreoceano. Naturalmente, il … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, L’ordinamento costituzionale statunitense dinanzi alle nuove sfide poste dall’amministrazione Trump”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Amministrazione Trump, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2019, sfide istituzionali, Stati Uniti

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Le elezioni di midterm negli Stati Uniti all’epoca di Trump

Le elezioni di midterm del 6 novembre  con le quali si è provveduto al rinnovo totale dei membri della Camera dei Rappresentanti, di un terzo dei membri del Senato, all’elezione dei Governatori di diversi Stati e al rinnovo dei legislativi statali sono state considerate un referendum su Donald Trump. In realtà, il tema delle elezioni … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Le elezioni di midterm negli Stati Uniti all’epoca di Trump”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Donald Trump, elezioni di mid-term, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 3/2018, Stati Uniti

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La svolta conservatrice della Corte suprema. Verso una rottura del sistema dei checks and balances?

“There is no liberty, if the judiciary power be not separated from the legislative and executive” (C.L. de Montesquieu, The Spirit of Laws, Book XI, 6 Of the Constitution of England, 1748). Così si esprimeva Montesquieu nel XVIII secolo a proposito della separazione dei poteri, principio cardine del costituzionalismo liberale sul quale si basa anche … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La svolta conservatrice della Corte suprema. Verso una rottura del sistema dei checks and balances?”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato checks and balances, Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, judiciary, Stati Uniti d'America

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Una presidenza non convenzionale. Trump e la possibile strategia “costituzionale” dei democratici per riconquistare il potere

La presidenza non convenzionale di Donald Trump ha riportato al centro del dibattito politico e accademico diversi temi caldi. Il più attraente per la dottrina appare essere quello dell’impeachment, che offre la possibilità di addentrarsi in diversi scenari, la maggior parte dei quali, tuttavia, privi di qualsiasi reale fondamento. Il merito è, comunque, quello di … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Una presidenza non convenzionale. Trump e la possibile strategia “costituzionale” dei democratici per riconquistare il potere”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2018, Stati Uniti

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, La “constitutional trifecta” dei repubblicani ovvero quanto sono ancora democratiche le istituzioni americane. Alcune considerazioni a quasi un anno dall’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca

L‘ ordinamento degli Stati Uniti d’America è caratterizzato da una forma di governo presidenziale che accoglie una separazione rigida dei poteri temperata da un delicato sistema di freni e contrappesi. Questi ultimi consentono al Presidente, al Congresso e alle Corti di limitare l’espansione dei poteri costituzionalmente conferiti all’esecutivo, garantendo l’equilibrio e il funzionamento del sistema. … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, La “constitutional trifecta” dei repubblicani ovvero quanto sono ancora democratiche le istituzioni americane. Alcune considerazioni a quasi un anno dall’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 3/2017, Stati Uniti, tripletta costituzionale

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Trump unveiled. Luci e ombre dell’amministrazione statunitense: immigrazione, impeachment e war powers

I conservatori americani sono stati ingannati. Si sono illusi che una volta eletto Presidente Trump si sarebbe trasformato in un vero statista e che avrebbe progressivamente abbandonato i toni aggressivi che avevano caratterizzato la sua campagna elettorale. L’attualità politica e istituzionale degli ultimi mesi ha definitivamente dissipato ogni dubbio e spazzato via ogni speranza circa … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Trump unveiled. Luci e ombre dell’amministrazione statunitense: immigrazione, impeachment e war powers”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 2/2017

Giulia Aravantinou Leonidi, On the Edge of Crisis. Le ipotesi di crisi costituzionale e l’ombra dell’impeachment nei primi mesi della presidenza Trump

Scriveva Bryce in The American Commonwealth « The choice of the President, by what is now practically a simultaneous popular vote, not only involves once in every four years a tremendous expenditure of energy, time, and money, but induces of necessity a crisis which, if it happens to coincide with any passion powerfully agitating the … Leggi tutto “Giulia Aravantinou Leonidi, On the Edge of Crisis. Le ipotesi di crisi costituzionale e l’ombra dell’impeachment nei primi mesi della presidenza Trump”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 2/2017, Note e commenti

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, America great again? I primi mesi della Presidenza Trump. Dalla campagna elettorale alla Casa Bianca

Il quadrimestre preso in esame è stato segnato dall’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca come quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti e dalle prime iniziative in linea con i temi affrontati dal magnate americano nel corso della lunga campagna elettorale che lo ha visto trionfare su Hillary Clinton. A poche ore dal tradizionale discorso di … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, America great again? I primi mesi della Presidenza Trump. Dalla campagna elettorale alla Casa Bianca”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato cronache, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2017

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Se il Presidente legittimamente eletto è un “Wrong Winner”. Brevi osservazioni sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti e il futuro della democrazia americana

Il risultato delle elezioni di novembre restituisce l’immagine di un’America divisa. Che l’esito della consultazione avrebbe lasciato comunque una ampia parte dell’elettorato insoddisfatto era chiaro sin dall’inizio della campagna elettorale, probabilmente la più violenta della storia americana. Inaspettata è giunta, tuttavia, la vittoria a valanga di Donald Trump, candidato sgradito al suo stesso partito, che, … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Se il Presidente legittimamente eletto è un “Wrong Winner”. Brevi osservazioni sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti e il futuro della democrazia americana”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Donald Trump, Elezioni presidenziali, Giulia Aravantinou Leonidi, Il Presidente eletto con il nimor consenso popolare della storia degli Stati Uniti, il sistema del Collegio elettorale, Nomos 3/2016, Stati Uniti, Wrong Winner

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Quale presidential transition e quale impatto costituzionale? Prime riflessioni sulle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti si apprestano a celebrare in novembre il consueto rito elettorale che designerà il 45esimo Presidente. Il passaggio di testimone potrebbe questa volta non svolgersi secondo i consueti canoni e riservare delle sorprese. La stagione delle primarie appena trascorsa ha messo, infatti, in rilievo l’aspra contrapposizione tra i due schieramenti in campo. Soprattutto … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Quale presidential transition e quale impatto costituzionale? Prime riflessioni sulle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato AUDIZIONE PRESSO LA HOUSE FOREIGN AFFAIRS COMMITTEE SUI DETENUTI DI GUANTANAMO BAY, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, DIRITTO AL VOTO, Diritto all’aborto, EQUAL PROTECTION CLAUSE E DISCRIMINAZIONE RAZZIALE, Federalismo, FORZE DI POLIZIA E USO DELLA FORZA, Giulia Aravantinou Leonidi, IL RAPPORTO DELLA HOUSE INTELLIGENCE COMMITTEE, IMMIGRAZIONE, LE MODIFICHE AL FOIA (FREEDOM OF INFORMATION ACT), LE NOMINATION: STORICA VITTORIA DI HILLARY CLINTON, LIBERTÀ RELIGIOSA, maggio-agosto 2016, Nomos 2/2016, PARDONING POWER E CRIMINAL JUSTICE REFORM, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, RICHIESTA DI IMPEACHMENT PER OBAMA, secondo emendamento, USA, VOTAZIONI E PARTITI

Giulia Aravantinou Leonidi, Riscrivere le regole del gioco necessità o opportunismo? La nuova legge elettorale greca e il dibattito sulla revisione costituzionale

Nella notte del 21 luglio 2016 il Parlamento di Atene ha approvato con 179 voti favorevoli su 300 la nuova legge elettorale n. 4406 “Rappresentanza proporzionale dei partiti politici, allargamento dell’elettorato attivo e altre disposizioni relative all’elezione dei deputati” che modifica la precedente in senso maggiormente proporzionale. I dati sul voto in aula restituiscono pienamente il quadro … Leggi tutto “Giulia Aravantinou Leonidi, Riscrivere le regole del gioco necessità o opportunismo? La nuova legge elettorale greca e il dibattito sulla revisione costituzionale”

Pubblicato in: Nomos, Note e commenti | Contrassegnato Alexis Tsipras, An.El, Giulia Aravantinou Leonidi, Grecia, LEGGE ELETTORALE GRECA, Nea Dimokratia, Nomos 2/2016, Note e commenti, Pasok, revisione costituzionale, Syriza

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Le primarie presidenziali e la democrazia americana. In the search for a good candidate

Il dibattito politico e dottrinario è dominato in questi mesi dal processo di selezione dei candidati alla corsa alla Casa Bianca. Nel 1888 in The American Commonwealth James Bryce scriveva “What a party wants is not a good president, but a good candidate”. La selezione dei candidati costituisce, pertanto, un passaggio rilevante nel processo di … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Le primarie presidenziali e la democrazia americana. In the search for a good candidate”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato AND COURT SERVICES AND OFFENDER SUPERVISION AGENCY ACT OF 2015, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'esteroo, DISTRICT OF COLUMBIA COURTS, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, LA CORTE SUPREMA DOPO SCALIA: LA RICERCA DI UN DIFFICILE EQUILIBRIO DINANZI A DECISIONI COMPLESSE, LA NOMINA DI MERRICK GARLAND ALLA CORTE SUPREMA, LE PRIMARIE E I CAUCUS: TUTTI I RISULTATI, L’ULTIMO DISCORSO SULLO STATO DELL’UNIONE DI BARACK OBAMA, Nomos 1/2016, OBAMA ANNUNCIA EXECUTIVE ACTIONS PER IL CONTROLLO DELLE ARMI, OBAMA ESERCITA IL DIRITTO DI VETO SULL’ AMERICAN’S HEALTHCARE FREEDOM RECONCILIATION ACT 2015, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, PUBLIC DEFENDER SERVICE, RICORSO ALLA RECONCILIATION FAST-TRACK PROCEDURE PER APPROVARE IL AMERICANS’ HEALTHCARE FREEDOM RECONCILIATION ACT, Saggi, Stati Uniti, UN ANNO DI ELEZIONI, UN REFERENDUM PER WASHINGTON D.C., VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Addio alle armi? Il secondo emendamento nel dibattito elettorale statunitense

In un momento di delicato assestamento politico, dovuto alla scomoda transizione dell’amministrazione Obama verso l’appuntamento con le presidenziali del 2016 si riaccende il dibattito sul diritto a possedere le armi sancito dal Secondo emendamento. Il tema, tra i più controversi, per i delicati risvolti tra cui quello dell’accesso alle armi da parte dei minori, si … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Addio alle armi? Il secondo emendamento nel dibattito elettorale statunitense”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto all’aborto, diritto del lavoro, discorso del Papa, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Guantanamo, Guantanamo verso la chiusura?, I candidati verso il voto, Il lavoro e l'economia, Il terrorismo: la reazione di Obama dopo la strage di San Bernardino, L'accordo sul bilancio, La Corte Suprema tra polemiche e attese pronunce, La riforma dell'immigrazione, Nomos 3/2015, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, registrazione automatica degli elettori, riforma dell'immigrazione, Scontro sul clima tra Presidente e Congresso: aumenta il divario con i Repubblicani, Storico discorso del Papa, strage di San Bernardino, terrorismo, Un nuovo Speaker per la Camera dei Rappresentanti, USA, VOTAZIONI E PARTITI, Voting Rights Act, Voting Rights Act e registrazione automatica degli elettori

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016

La corsa verso le presidenziali del 2016 rinnova l’attenzione sul diritto di voto negli Stati Uniti, in concomitanza con le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario del Voting Rights Act. La legge, definita dall’allora Presidente Lyndon Johnson, al momento di apporre la propria firma il 6 agosto 1965, “one of the most monumental laws in the … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Alabama Democratic Conference et al. v. Alabama et al., Alabama Legislative Black Caucus et al. v. Alabama et al., Bills approvati e firmati dal Presidente, Burocrazia, CONGRESSO, Corruzione, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto all’aborto, Discriminazione sul luogo di lavoro, Executive Orders, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Guantanamo, Il diritto a portare le armi, Il diritto di morire, Il finanziamento delle campagne elettorali, Istruzione, La disciplina pensionistica, Nomos 2/2015, PARTITI, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Presidenziali 2016, Querela contro la legge statale recentemente promulgata per il “diritto al lavoro”, Questione razziale, Riforma del sistema giudiziario penale, Same-sex marriage, Shelby County v. Holder, Sicurezza nazionale, Stati Uniti, VOTAZIONI, Voting Rights Act, XIV Emendamento, XIV Emendamento e riorganizzazione dei Collegi elettorali

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Federal Government v. State governments. La riforma dell’immigrazione e la doctrine of prosecutorial discretion

Nella maggior parte dei paesi europei la definizione di una efficace politica migratoria capace di favorire la gestione di flussi migratori dalle proporzioni epocali che premono sui confini degli Stati membri costituisce, allo stato attuale, una delle priorità che i governi nazionali di concerto con le istituzioni dell’Unione si propongono di perseguire. L’individuazione di strumenti … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Federal Government v. State governments. La riforma dell’immigrazione e la doctrine of prosecutorial discretion”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Administrative Procedure Act (APA), amministrazione Obama, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Deferred Action for Parents of Americans and Lawful Permanent Residents, Dipartimento per la Sicurezza interna (DHS), doctrine of “prosecutorial discretion”, elezioni di midterm, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Il nuovo Congresso e la lame duck presidency: verso il 2016, lame duck presidency, l’alba di un nuovo Congresso, l’amministrazione Obama alla prova delle elezioni di midterm, Nomos 1/2015, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, State of Texas et al. v. United States et al., Stati Uniti, un nuovo scontro tra governo federale e governi statali, Una decisione da lungo tempo attesa

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Il declino della democrazia americana. Paralisi e disfunzione di un ordinamento. Le sfide della lame-duck presidency di Obama

La democrazia è la destinazione finale della storia politica, dice Francis Fukuyama. Rispetto al saggio pubblicato nel 1989, l’ultima fatica dello studioso nippoamericano, Political order and Political Decay: From the industrial Revolution to the Globalization of Democracy, propone un ritratto impietoso dello stato della democrazia americana. Una classe media in declino, una disuguaglianza di reddito … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Il declino della democrazia americana. Paralisi e disfunzione di un ordinamento. Le sfide della lame-duck presidency di Obama”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, EFFETTI DELLA LEGALIZZAZIONE DEL SAME SEX MARRIAGE, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, IL TRIONFO DEI REPUBBLICANI E IL LASCITO DI OBAMA, l’amministrazione Obama alla prova delle elezioni di midterm, Nomos 3/2014, PRESIDENTE E ESECUTIVO, UNA CORTE SUPREMA ALLA RESA DEI CONTI: TRA MATRIMONI OMOSESSUALI E DIRITTO DI VOTO DELLE MINORANZE, UNA LENTA RIPRESA DEI LAVORI, USA

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La Corte Suprema e la separazione dei poteri negli Stati Uniti. Considerazioni a margine della Sentenza National Labor Relations Board, Petioner v. Noel Canning, et. al.

La struttura istituzionale statunitense è basata sul principio della separazione e del pluralismo dei poteri. In qualità di capo del potere esecutivo il Presidente è anche capo dell’amministrazione federale e, pertanto, procede alla nomina dei funzionari federali e dei giudici della Corte Suprema. Il potere di nomina dei funzionari dell’amministrazione, conferito dalla Costituzione del 1787 … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La Corte Suprema e la separazione dei poteri negli Stati Uniti. Considerazioni a margine della Sentenza National Labor Relations Board, Petioner v. Noel Canning, et. al.”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Documentazione Nomos 2/2014, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Il dibattito in vista delle elezioni di "mid term" e la riscossa del tea party, L'amministrazione Obama alla prova della riforma dell'immigrazione, L'inattività del 113esimo Congresso, Pena di morte e same sex marriage ancora in Agenda, PRESIDENTE E ESECUTIVO, Stati Uniti, Una Corte Suprema unanime

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Tra mito e realtà. Il finanziamento della politica negli USA. Brevi considerazioni a margine della sentenza McCutcheon v. FEC

Si riapre negli Stati Uniti il dibattito sul finanziamento delle campagne elettorali che la sentenza Citizens United v. Federal Election Commission aveva riacceso nel 2010. A riproporre prepotentemente l’annosa quaestio della Campaign Finance Reform, ormai relegata alla dimensione del mito, è la decisione della Corte Suprema dello scorso 4 aprile nel caso McCutcheon v. Federal … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Tra mito e realtà. Il finanziamento della politica negli USA. Brevi considerazioni a margine della sentenza McCutcheon v. FEC”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Federalismo, Finanziamento della politica USA, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2014, PAYCHECK FAIRNESS ACT, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, SENTENZA MCCUTCHEON v. FEDERAL ELECTION COMMISSION, Stati Uniti, VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi,The day filibuster died. Le modifiche del regolamento del Senato statunitense e il secondo mandato Obama

Le recenti vicende che hanno riguardato le pratiche ostruzionistiche del Senato statunitense impongono una rinnovata riflessione sulle implicazioni delle caratteristiche istituzionali della forma di governo presidenziale. Il principio della separazione rigida dei poteri governa il sistema politico statunitense in concorso con quei meccanismi cd. di checks and balances tra i supremi organi costituzionali che consentono … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi,The day filibuster died. Le modifiche del regolamento del Senato statunitense e il secondo mandato Obama”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Obama, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, regolamenti parlamentari, secondo mandato, Senato americano, Stati Uniti, VOTAZIONI E PARTITI