Renato Briganti, Dimensione costituzionale dei beni comuni tra principi, regole e prassi

ABSTRACT È evidente che occorre individuare un criterio obiettivo, che consenta di elaborare discipline diverse per i diversi beni cd. pubblici. Un criterio valido potrebbe essere quello della loro funzionalizzazione rispetto all’interesse generale. Solo dopo aver individuato categorie di beni omogenei, accomunati dal loro essere strumentali al soddisfacimento dei diritti fondamentali, si potrà stabilire una … Leggi tutto “Renato Briganti, Dimensione costituzionale dei beni comuni tra principi, regole e prassi”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato beni comuni, Commissione Rodotà, Costituzione italiana, Diritto ambientale, Nomos 2/2019, Proprietà pubblica, Renato Briganti, Saggi

Arianna Gravina Tonna, Recensione a C. Miccichè, Beni comuni: risorse per lo sviluppo sostenibile, Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 205

Il problema giuridico dei beni comuni, non più definibile come recente – atteso che l’evidenza della loro tragedia ha fatto ingresso nella dottrina giuridica e nella letteratura scientifica a partire dagli anni ’60 del secolo scorso –, ha reso manifesta l’inadeguatezza del diritto pubblico nel dare argini normativi alla globalizzazione. Non può dirsi, infatti, che … Leggi tutto “Arianna Gravina Tonna, Recensione a C. Miccichè, Beni comuni: risorse per lo sviluppo sostenibile, Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 205”

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato Arianna Gravina Tonna, beni comuni, Nomos 3/2018, Recensioni, Schede e Rassegne critiche

Roberto Miccù, Francesco Palazzotto, Smoke on the Water o della ripubblicizzazione dell’acqua. Lo statuto giuridico della risorsa idrica tra beni demaniali, beni comuni e doveri di tutela dell’amministrazione

La vulnerabilità della risorsa idrica e la sua rilevanza per la nostra esistenza hanno comportato la necessità di individuare uno statuto giuridico in grado di tutelare i diversi aspetti di un fondamentale bene pubblico. Questo lavoro vuole mostrare come l’istituto del demanio, coadiuvato da un’adeguata attività di regolazione, sia in grado di tutelare la risorsa … Leggi tutto “Roberto Miccù, Francesco Palazzotto, Smoke on the Water o della ripubblicizzazione dell’acqua. Lo statuto giuridico della risorsa idrica tra beni demaniali, beni comuni e doveri di tutela dell’amministrazione”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato beni comuni, diritto all'acqua, Francesco Palazzotto, Nomos 3/2016, Roberto Miccù, Saggi

Stefano Spina, Recensione a M. Mazza, “Disciplina del potere locale e gestione delle proprietà collettive nel diritto consuetudinario dei Walser, Aspetti comparativi e storia giuridica”, Bergamo, Bergamo University Press, 2012, pp. 120

Il lavoro di Mauro Mazza affronta il peculiare tema dello sviluppo delle istituzioni giuridiche dei popoli di etnia Walser, con particolare riguardo a quelle comunità che sono insediate nelle regioni alpine all’interno del territorio italiano. Si riporta inoltre, a conclusione del volume, il caso della comunità Walser di Rimella, nella Valsesia. Il popolo Walser, di … Leggi tutto “Stefano Spina, Recensione a M. Mazza, “Disciplina del potere locale e gestione delle proprietà collettive nel diritto consuetudinario dei Walser, Aspetti comparativi e storia giuridica”, Bergamo, Bergamo University Press, 2012, pp. 120″

Pubblicato in: Nomos, Rassegne critiche, recensioni, schede | Contrassegnato beni comuni, comunità, Ducato di Milano, Eidgenössi, law in action, law in the books, libertà walser, lingua germanica, Mauro Mazza, microgoverno locale, Nomos 1/2013, popolazioni alloglotte, popolo Walser, pragmatismo feudale, questione Walser, Recensioni, Rimella, Stefano Spina, Val Formazza, Valsesia, Walserfrage