GERMANIA, Astrid Zei, La lunga fase preparatoria nell’ambito del procedimento di formazione del Governo

All’indomani delle elezioni politiche del 24 settembre in Germania si è aperta una lunga fase di consultazioni per la formazione di un governo di coalizione guidato dai partiti dell’Unione CDU/CSU, la più lunga che si ricordi. I partiti della Grande coalizione uscente hanno perso assieme quasi quattordici punti percentuali. Pure assegnando nuovamente ai partiti dell’Unione … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, La lunga fase preparatoria nell’ambito del procedimento di formazione del Governo”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Formazione del Governo tedesco, Germania, Nomos 3/2017

GERMANIA, Astrid Zei, La politica monetaria della BCE di nuovo al vaglio del Tribunale Costituzionale Federale

Con la decisione del 18 luglio 2017 il Tribunale costituzionale federale ha sospeso il procedimento teso ad accertare la legittimità del programma di riacquisto generalizzato di titoli del settore pubblico, c.d. Quantitative Easing, avviato dalla Banca entrale europea nel mese di marzo del 2015, inoltrando un rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia dell’UE. Il procedimento … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, La politica monetaria della BCE di nuovo al vaglio del Tribunale Costituzionale Federale”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos 2/2017

Astrid Zei, L’arbitrato del caso: applicazioni del metodo del sorteggio nel Diritto pubblico

Nella sentenza sull’Italicum pronunciata il 25 gennaio 2017 la Corte Costituzionale ha censurato la disposizione che consentiva al capolista che fosse eletto in più collegi di scegliere quale rappresentare 1 , considerando irragionevole tale “arbitrio”, distorsivo rispetto all’esito delle preferenze espresse dagli elettori, e quindi in contrasto con i principi dell’uguaglianza e della libertà del … Leggi tutto “Astrid Zei, L’arbitrato del caso: applicazioni del metodo del sorteggio nel Diritto pubblico”

Pubblicato in: Nomos, Saggi | Contrassegnato Astrid Zei, Il sorteggio nel Diritto pubblico, Nomos 1/2017, Saggi

GERMANIA, Astrid Zei, La nuova giurisprudenza del bundesverfassungsgericht sull’incostituzionalità dei partiti politici: a volte la democrazia non si difende

Il 17 gennaio 2017 il Tribunale costituzionale federale si è pronunciato in via definitiva sulla costituzionalità del Partito nazionaldemocratico di Germania (NPD) respingendo il ricorso presentato dal Bundesrat ai sensi dell’art.21, secondo co., della Legge Fondamentale [2 BvB 1/13]. L’istanza era stata depositata il 3 dicembre 2013: un testo corposo, di circa 250 pagine, redatto … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, La nuova giurisprudenza del bundesverfassungsgericht sull’incostituzionalità dei partiti politici: a volte la democrazia non si difende”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, cronache, Nomos 1/2017

GERMANIA, Astrid Zei, Si può richiudere il vaso di Pandora? Il Tribunale costituzionale federale respinge la richiesta di misure cautelari in vista della votazione del Consiglio dei Ministri dell’UE sull’accordo CETA

In un contesto animato da crescenti tensioni circa il rispetto degli obblighi derivanti dall’appartenenza all’Unione Europea e da diffusi movimenti di pensiero che sfidano gli obiettivi dell’integrazione politica ed economica, il nuovo corso giurisprudenziale del Tribunale costituzionale federale rischia di scoperchiare un vaso di Pandora, costringendo i giudici al ruolo senz’altro scomodo, quantunque interpretato con … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, Si può richiudere il vaso di Pandora? Il Tribunale costituzionale federale respinge la richiesta di misure cautelari in vista della votazione del Consiglio dei Ministri dell’UE sull’accordo CETA”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos 3/2016, Porgramma OMT della Banca Mondiale, relazioni finanziarie tra Federazione e Länder, Tribunale costituzionale federale, Tribunale costituzionale federale sentenza 21 giugno 2016, Verfassungsbeschwerde

Dalla Staatsrechslehre alla società aperta del diritto costituzionale comparato ed europeo. Peter Häberle in un’intervista di Robert Christian van Ooyen

R. Chr. van O.: Caro Prof. Häberle, nel corso del Suo lavoro ha proposto una lunga serie di concetti e chiavi di ricerca: “interesse pubblico”, “società aperta degli interpreti della Costituzione”, “dottrina della Costituzione come scienza culturale”, “ Costituzione del pluralismo”, “la comparazione giuridica quale quinto metodo interpretativo”, “la cultura quale quarto elemento costitutivo dello … Leggi tutto “Dalla Staatsrechslehre alla società aperta del diritto costituzionale comparato ed europeo. Peter Häberle in un’intervista di Robert Christian van Ooyen”

Pubblicato in: Inediti e interviste, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, cultura costituzionale, diritti umani, dottrina costituzionale comparata, Interviste, libertà e democrazia, Nomos 2/2016, Peter Häberle, Robert Christian van Ooyen, STAATSRECHSLEHRE

GERMANIA, Astrid Zei, Presupposti e limiti di un ricorso individuale avverso atti ultravires dell’Unione Europea: profili processuali del “diritto alla democrazia” nella recente giurisprudenza del Tribunale costituzionale federale tedesco

Il 21 giugno 2016 il Tribunale costituzionale federale si è pronunciato in via definitiva sulla legittimità della decisione del Consiglio europeo delle banche centrali del 6 settembre 2012 sull’OMT (Technical Features of Outright Monetary Transactions), oggetto di un confitto di attribuzioni sollevato dal gruppo parlamentare della Sinistra (Die Linke), e affidato al Prof. Wolf Rüdiger … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, Presupposti e limiti di un ricorso individuale avverso atti ultravires dell’Unione Europea: profili processuali del “diritto alla democrazia” nella recente giurisprudenza del Tribunale costituzionale federale tedesco”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, COMPREHENSIVE ECONOMIC AND TRADE AGREEMENT (CETA), Cronache costituzionali dall'estero, Germania, maggio-agosto 2016, Nomos 2/2016, PROFILI PROCESSUALI DEL “DIRITTO ALLA DEMOCRAZIA”. SEGUE: “IL PIÙ GRANDE RICORSO INDIVIDUALE DELLA STORIA TEDESCA” SULL’ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO CON IL CANADA, SEGUE: IL RICORSO INDIVIDUALE SUL PROGRAMMA DI ACQUISTO QUANTITATIVE EASING DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA, SEGUE: IL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE CONFERMA I PRESUPPOSTI PER UN RICORSO INDIVIDUALE CHE ABBIA INDIRETTAMENTE AD OGGETTO ATTI ULTRA VIRES DELL’UE, TRIBUNALI

GERMANIA, Astrid Zei, Il tribunale costituzionale federale si pronuncia sulla legittimazione dell’opposizione parlamentare nei conflitti fra poteri dello Stato

La formazione di un governo c.d. di Grande coalizione tra i due maggiori partiti nell’ordinamento tedesco non può essere considerata oramai una scelta politica del tutto eccezionale. Il III Governo Merkel costituisce difatti già la terza esperienza di Grande coalizione dal Dopoguerra ad oggi. Tuttavia, nel 2013 le urne hanno consegnato solamente 127 seggi ai … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, Il tribunale costituzionale federale si pronuncia sulla legittimazione dell’opposizione parlamentare nei conflitti fra poteri dello Stato”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, ELEZIONI, L’ASCESA POLITICA DEGLI EUROSCETTICI, Nomos 1/2016, Parlamento, Saggi, SOLANGE III?: L’IDENTITÄTSKONTROLLE DEL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE SULLE NORME DEL DIRITTO EUROPEO, TRIBUNALI, VERSO UNA NUOVA RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALE

GERMANIA: Astrid Zei, Forme e limiti del controllo parlamentare nella lotta europea al terrorismo

Il 17 novembre 2015, all’indomani degli attentati terroristici di Parigi, il Ministro della Difesa francese Le Drian, nell’ambito del Consiglio per la Difesa dell’Unione Europea, ha invocato la “clausola per la difesa comune” iscritta nell’art. 42, co. 7 del Trattato sull’Unione europea, sollecitando gli Stati membri a “prestargli aiuto e assistenza con tutti i mezzi in … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Forme e limiti del controllo parlamentare nella lotta europea al terrorismo”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato art. 222 TFUE, art. 51 della Carta delle Nazioni Unite, Astrid Zei, clausola per la difesa comune, Consiglio per la Difesa dell’Unione Europea, controllo parlamentare, Cronache costituzionali dall'estero, Germania, lotta europea al terrorismo, Nomos 3/2015

GERMANIA: Astrid Zei, La nuova Legge federale sul cooling-off per gli ex ministri e sottosegretari

Le scelte professionali degli ex membri del Governo tedesco, al termine del mandato, hanno avuto talvolta risvolti clamorosi, decisamente imbarazzanti sul piano politico, e perlomeno controversi su quello giuridico, fino ad alimentare, a posteriori, il sospetto del conflitto di interessi, della corruzione e della concussione. Basti ricordare l’ex Cancelliere Gerhard Schröder (SPD), il quale, subito … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, La nuova Legge federale sul cooling-off per gli ex ministri e sottosegretari”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, autonomie, Brema, Brema può negare lo status di diritto pubblico ai testimoni di geova?, Contributi per l’infanzia e marginalità sociale: illegittimo l’esercizio della potestà concorrente della federazione, Cronache costituzionali dall'estero, elezione dei giudici del Tribunale costituzionale federale, ELEZIONI, Elezioni a Brema, Germania, Germania: Legge federale sul cooling-off, Illegittimo il criterio seguito per la redazione delle schede elettorali: quali effetti sul risultato delle elezioni?, Korruptionsbekämpfungsgesetz, Lex Leuenberger, Nomos 2/2015, Nuova procedura per l’elezione dei giudici del Tribunale costituzionale federale, Parlamento, Renania-Westfalia, Riconoscimento delle comunità religiose e autonomia dei Länder

GERMANIA: Astrid Zei, Illegittimo il divieto per le insegnanti di indossare il velo e altri simboli della fede

Il Tribunale costituzionale federale il 27 gennaio 2015 [1 BvR 471/10, 1 BvR 1181/10] si è pronunciato sul ricorso individuale di un’ex insegnante di fede islamica, licenziata perché aveva rifiutato di scoprire il capo e il collo, in ottemperanza ai dettami del suo credo religioso. Alla donna, che prestava servizio in una scuola della Renania … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Illegittimo il divieto per le insegnanti di indossare il velo e altri simboli della fede”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato alternativa per la Germania convince anche gli elettori dei Länder occidentali, Astrid Zei, autonomie, Bundestag, concezione “plurale” della laicità dello stato, Cronache costituzionali dall'estero, divieto simboli della fede, ELEZIONI, Elezioni ad Amburgo, Germania, Il Bundestag si prepara a deliberare sul principio della pubblicità dei lavori delle sue commission, Il Tribunale costituzionale federale si pronuncia nuovamente sui limiti della potestà legislativa dei Länder sull’orario di apertura dei negozi, la tutela costituzionale della libertà di fede non costituisce un’attenuante in un’azione di danneggiamento, libertà di fede, limiti della potestà legislativa dei Länder, Nomos 1/2015, orario di apertura dei negozi, Parlamento, PARTITI, partito nazionale tedesco (NPD), Processo sull’incostituzionalità del partito nazionale tedesco (NPD): è necessario allontanare l’ombra dei servizi segreti, Renania settentrionale - Vestfalia, TRIBUNALI

GERMANIA, Astrid Zei, Come si calcola la maggioranza relativa con un solo candidato? L’impasse istituzionale sfiorata in Turingia

Il 14 settembre 2014 si sono svolte le elezioni per il rinnovo dell’assemblea legislativa della Turingia, cui ha partecipato solamente il 52,7% dell’elettorato. Il Land è considerato una delle roccaforti del partito cristiano-democratico (CDU). Quest’ultimo ha conquistato la maggioranza relativa dei voti (33,5%), ma i partiti dell’area della sinistra, vale a dire i socialdemocratici (SPD) … Leggi tutto “GERMANIA, Astrid Zei, Come si calcola la maggioranza relativa con un solo candidato? L’impasse istituzionale sfiorata in Turingia”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, autonomie, Cronache costituzionali dall'estero, ELEZIONI IN BRANDEMBURGO, ELEZIONI IN TURINGIA, Germania, governo, LEGITTIMITÀ DELLA SOGLIA DI SBARRAMENTO DEL 5% IMPOSTA IN BAVIERA PER L’ELEZIONE DEL LANDTAG, LO STATUTO “SPECIALE DELL’OPPOSIZIONE AL VAGLIO DEL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE, NESSUNA INVOCAZIONE A DIO NELLA NUOVA COSTITUZIONE DELLO SCHLESWIG-HOLSTEIN, Nomos 3/2014, Parlamento, PARTITI E ELEZIONI, TRIBUNALI, VERSO UNA RISERVA D’ASSEMBLEA PER L’ELEZIONE DEI GIUDICI DEL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE, VERSO UN’INTERPRETAZIONE PIÙ FLESSIBILE DEI LIMITI ALL’INDEBITAMENTO DELLA FEDERAZIONE E DEI LÄNDER

GERMANIA: Astrid Zei, Il Presidente federale sotto lo sguardo di Karlsruhe

Le dimissioni, mai sufficientemente argomentate, di Hernst Köhler, gli scandali che hanno colpito Christian Wulff, e da ultimo, l’interpretazione della carica di capo dello stato da parte di Joachim Gauck, che – come sembrano ammettere anche i giudici di Karlsruhe – sembra emanciparsi dalla figura di un presidente neutrale, hanno impegnato l’agenda politica e, da … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Il Presidente federale sotto lo sguardo di Karlsruhe”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato ASSEMBLEE LEGISLATIVE, Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto di biasimo per i simpatizzanti del partito nazionale tedesco da parte di un ministro, Diritto di parola e decoro dell'assemblea legislativa. In parte illegittimi i richiami all'ordine del Presidente del Landtag del Meclemburgo pomerania anteriore, Documentazione Nomos 2/2014, Germania, Il controllo parlamentare trova un limite nel diritto alla riservatezza dei singoli individui, Inamissibilità di un referendum in materia elettorale nel Land Amburgo, Incostituzionalità dell'elettorato attivo e passivo e degli stranieri extraeuropei: l'integrazione politica passa prima per il diritto di cittadinanza e poi per il diritto di voto, Le elezioni europee del 25 maggio 2014 e l'inamissibilità della soglia di sbarramento per l'elezione degli eurodeputati tedeschi, Parità di genere e libertà di voto, PARTITI ED ELEZIONI, Sunset legislation: lo statuto dell'opposizione parlamentare in tempo di "grande coalizione", TRIBUNALI

GERMANIA: Astrid Zei, Le grandi coalizioni richiedono uno statuto speciale dei diritti dell’opposizione?

Le elezioni del 22 settembre 2013 hanno consentito al partito cristiano-democratico (CDU) di confermarsi quale maggiore forza politica del Paese (34,1% dei voti). Assieme ai cristiano-sociali (CSU: 7,4%) essi hanno raccolto complessivamente il 41,5% dei voti, e ciò ha immediatamente assegnato all’ex Cancelliere Angela Merkel il compito di condurre i negoziati per la formazione del … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Le grandi coalizioni richiedono uno statuto speciale dei diritti dell’opposizione?”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Angela Merkel, Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, diritti dell'opposizione, diritto costituzionale, ELEZIONI, ELEZIONI POLITICHE 2013: V. INTRODUZIONE, elezioni tedesche 2013, grande coalizione, IL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE SI PRONUNCERÀ DI NUOVO SULLA SOGLIA DI SBARRAMENTO IMPOSTA PER LE ELEZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO, Nomos 3/2013

GERMANIA: Astrid Zei, I giudici, le urne, i partiti: note sulla recente evoluzione della giustizia elettorale in Germania e sulla tutela della libertà di voto da parte degli organi giurisdizionali

In Germania i Tribunali sembrano assumere un ruolo sempre più attivo nella salvaguardia degli strumenti della democrazia. Negli ultimi anni si possono ravvisare i segni di una tendenza ad ampliare i meccanismi di tutela giurisdizionale concernenti i procedimenti elettorali e, più in generale, gli strumenti della partecipazione democratica. Tale impressione è connessa ad un certo … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, I giudici, le urne, i partiti: note sulla recente evoluzione della giustizia elettorale in Germania e sulla tutela della libertà di voto da parte degli organi giurisdizionali”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Germania, IL TRIBUNALE COSTITUZIONALE DI BERLINO LEGITTIMA LA SOGLIA DI SBARRAMENTO DEL 3% IMPOSTA DALLA COSTITUZIONE DEL LAND PER L’ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE CIRCOSCRIZIONALI, LEGITTIMITÀ DEL VOTO PER POSTA, Nomos 2-2013, PARTITI, REFERENDUM PROPOSITIVO E APPROVATIVO NEI COMUNI: LEGITTIMA LA PARTECIPAZIONE AL VOTO DEI CITTADINI DEI PAESI MEMBRI DELL’UNIONE EUROPEA, sistema elettorale, VOTAZIONI ELETTIVE E DELIBERATIVE

GERMANIA: Astrid Zei, I nodi irrisolti delle relazioni finanziarie tra i livelli di governo bloccano la trasposizione delle regole del c.d. fiscal compact nell’ordinamento tedesco

Il Tribunale costituzionale federale si pronuncerà in via definitiva solo dopo le prossime elezioni sui ricorsi tesi ad accertare la legittimità delle leggi di ratifica del Trattato del 2 febbraio 2012 che istituisce il meccanismo europeo di stabilità (abbr. ESM), del Trattato del 2 marzo 2012 sulla stabilità, il coordinamento e la governance dell’Unione economica … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, I nodi irrisolti delle relazioni finanziarie tra i livelli di governo bloccano la trasposizione delle regole del c.d. fiscal compact nell’ordinamento tedesco”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato ASPETTANDO IL 2019: IN ATTESA DI UNA RIFORMULAZIONE DEI CRITERI DI PEREQUAZIONE FINANZIARIA TRA I LÄNDER, Astrid Zei, CON LE ELEZIONI DEL 20 GENNAIO IN BASSA SASSONIA I PARTITI DELL’OPPOSIZIONE CONQUISTANO LA MAGGIORANZA ASSOLUTA DEL BUNDESRAT, ELEZIONI, I POTERI DI INDIRIZZO E CONTROLLO DEL BUNDESTAG SULLE POLITICHE EUROPEE: LA NUOVA LEGGE SULLA COOPERAZIONE DEL BUNDESTAG E DEL GOVERNO FEDERALE NEGLI AFFARI DELL’UNIONE EUROPEA, IL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE DICHIARA PARZIALMENTE ILLEGITTIMA LA LEGGE SULL’ARCHIVIAZIONE DEI DATI PERSONALI PER LA LOTTA AL TERRORISMO, INCOSTITUZIONALITÀ DEL BILANCIO CONSUNTIVO DELLA RENANIA SETTENTRIONALE-WESTFALIA PER VIOLAZIONE DEI LIMITI ALL’INDEBITAMENTO, INCOSTITUZIONALITÀ DELLA SOGLIA DI SBARRAMENTO DEL 3% PER LA RIPARTIZIONE DEI SEGGI DELLE ASSEMBLEE CIRCOSCRIZIONALI DELLA CITTÀ DI AMBURGO, LA NUOVA LEGGE ELETTORALE, LA VIOLAZIONE DELLE REGOLE CHE DISCIPLINANO LA PROPAGANDA POLITICA NON RICHIEDE L’ADOZIONE DI MISURE CAUTELARI DA PARTE DEL TRIBUNALE COSTITUZIONALE FEDERALE, Nomos 1/2013, Parlamento, PARTITI, PROCEDIMENTO SULL’INCOSTITUZIONALITÀ DEL PARTITO NATIONALDEMOCRATICO TEDESCO (NATIONALDEMOKRATISCHE PARTEI DEUTSCHLAND ABBR. NPD), TRIBUNALI

GERMANIA: Astrid Zei, I riflessi della nuova governance europea dei conti pubblici nell’ordinamento tedesco.

Il 27 settembre 2012 il Presidente della Federazione Joachim Gauck ha ratificato il Trattato sul Meccanismo europeo di stabilità e il Trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance nell’Unione economica e monetaria, c.d. Fiscal Compact. Si tratta di un momento che era molto atteso in Europa. Le forti perplessità che avevano armato inizialmente il sistema … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, I riflessi della nuova governance europea dei conti pubblici nell’ordinamento tedesco.”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Germania, Nomos

GERMANIA: Astrid Zei, Il dodicesimo cammello. Cronache dalla Germania 2010-2011

La crisi economica mondiale, prima, quella finanziaria europea, dopo, hanno imposto decisioni di grande peso politico, spesso impopolari, al fine di garantire la stabilità economica e finanziaria in Germania e nell’Unione europea. I vincoli al bilancio dettati dalla Legge Fondamentale e, da ultimo, anche dalle Costituzioni di alcuni Länder, hanno affaticato molto i rapporti tra … Leggi tutto “GERMANIA: Astrid Zei, Il dodicesimo cammello. Cronache dalla Germania 2010-2011”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos | Contrassegnato Astrid Zei, Cronache costituzionali dall'estero, Germania, Nomos 1/2012