Costanza Ciscato, La giurisdizione tra diritti e doveri. Il contributo di Guido Gonella

ABSTRACT

Il contributo gonelliano, alla stesura della Carta costituzionale appare nel complesso più di taglio politico-ideologico, che specificamente volto ad illustrare scelte inerenti istituti giuridici precisi, un contributo cioè orientato al dibattitto sui princìpi fondamentali e la cui fecondità critica è tesa a mettere in risalto, nella consapevolezza della radicale impossibilità di costituire un nuovo assetto giuridico-politico senza un fondamento antropologico adeguato, l’essenza morale, più intimamente spirituale del diritto, e della costituzione in particolare, contro ogni tendenza volta a ridurlo a mera forma, norma tecnica della condotta umana.

Guido Gonnella’s contribution in the drafting of the Constitutional Charter appears more political-ideological than specifically aimed at illustrating proper choices of specific legal institutions. He was aware of the radical impossibility of constituting a new juridico-political order without an adequate anthropological foundation. That’s why his contribution is oriented to the debate on fundamental principles, whose critical fruitfulness aspires to highlighting the moral essence, the intimate spirit of the law, and of the Constitution in particular, against every tendency to reduce it to mere form, technical norm of the human conduct.

KEY WORDS: costituzione, pensiero cattolico, diritto, morale, persona

 

Scarica il testo in formato PDF

SOMMARIO: 1. Un contributo di orientamento programmatico nel quadro delle premesse costituzionali. – 2. “Vitalità e decadenza delle costituzioni”. – 3. “Il programma della Democrazia cristiana per la nuova Costituzione”. – 4. “Luci e ombre delle esperienze costituzionali”.

Questa voce è stata pubblicata in: Nomos, Saggi e contrassegnata con Costanza Ciscato, costituzione, diritti e doveri, diritto morale, Guido Gonella, Nomos 1/2019, Saggi. Contrassegna il Permalink.