STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Se il Presidente legittimamente eletto è un “Wrong Winner”. Brevi osservazioni sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti e il futuro della democrazia americana

Il risultato delle elezioni di novembre restituisce l’immagine di un’America divisa. Che l’esito della consultazione avrebbe lasciato comunque una ampia parte dell’elettorato insoddisfatto era chiaro sin dall’inizio della campagna elettorale, probabilmente la più violenta della storia americana. Inaspettata è giunta, tuttavia, la vittoria a valanga di Donald Trump, candidato sgradito al suo stesso partito, che, … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Se il Presidente legittimamente eletto è un “Wrong Winner”. Brevi osservazioni sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti e il futuro della democrazia americana”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, Donald Trump, Elezioni presidenziali, Giulia Aravantinou Leonidi, Il Presidente eletto con il nimor consenso popolare della storia degli Stati Uniti, il sistema del Collegio elettorale, Nomos 3/2016, Stati Uniti, Wrong Winner

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Quale presidential transition e quale impatto costituzionale? Prime riflessioni sulle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti si apprestano a celebrare in novembre il consueto rito elettorale che designerà il 45esimo Presidente. Il passaggio di testimone potrebbe questa volta non svolgersi secondo i consueti canoni e riservare delle sorprese. La stagione delle primarie appena trascorsa ha messo, infatti, in rilievo l’aspra contrapposizione tra i due schieramenti in campo. Soprattutto … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Quale presidential transition e quale impatto costituzionale? Prime riflessioni sulle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato AUDIZIONE PRESSO LA HOUSE FOREIGN AFFAIRS COMMITTEE SUI DETENUTI DI GUANTANAMO BAY, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, DIRITTO AL VOTO, Diritto all’aborto, EQUAL PROTECTION CLAUSE E DISCRIMINAZIONE RAZZIALE, Federalismo, FORZE DI POLIZIA E USO DELLA FORZA, Giulia Aravantinou Leonidi, IL RAPPORTO DELLA HOUSE INTELLIGENCE COMMITTEE, IMMIGRAZIONE, LE MODIFICHE AL FOIA (FREEDOM OF INFORMATION ACT), LE NOMINATION: STORICA VITTORIA DI HILLARY CLINTON, LIBERTÀ RELIGIOSA, maggio-agosto 2016, Nomos 2/2016, PARDONING POWER E CRIMINAL JUSTICE REFORM, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, RICHIESTA DI IMPEACHMENT PER OBAMA, secondo emendamento, USA, VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Le primarie presidenziali e la democrazia americana. In the search for a good candidate

Il dibattito politico e dottrinario è dominato in questi mesi dal processo di selezione dei candidati alla corsa alla Casa Bianca. Nel 1888 in The American Commonwealth James Bryce scriveva “What a party wants is not a good president, but a good candidate”. La selezione dei candidati costituisce, pertanto, un passaggio rilevante nel processo di … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Le primarie presidenziali e la democrazia americana. In the search for a good candidate”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato AND COURT SERVICES AND OFFENDER SUPERVISION AGENCY ACT OF 2015, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'esteroo, DISTRICT OF COLUMBIA COURTS, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, LA CORTE SUPREMA DOPO SCALIA: LA RICERCA DI UN DIFFICILE EQUILIBRIO DINANZI A DECISIONI COMPLESSE, LA NOMINA DI MERRICK GARLAND ALLA CORTE SUPREMA, LE PRIMARIE E I CAUCUS: TUTTI I RISULTATI, L’ULTIMO DISCORSO SULLO STATO DELL’UNIONE DI BARACK OBAMA, Nomos 1/2016, OBAMA ANNUNCIA EXECUTIVE ACTIONS PER IL CONTROLLO DELLE ARMI, OBAMA ESERCITA IL DIRITTO DI VETO SULL’ AMERICAN’S HEALTHCARE FREEDOM RECONCILIATION ACT 2015, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, PUBLIC DEFENDER SERVICE, RICORSO ALLA RECONCILIATION FAST-TRACK PROCEDURE PER APPROVARE IL AMERICANS’ HEALTHCARE FREEDOM RECONCILIATION ACT, Saggi, Stati Uniti, UN ANNO DI ELEZIONI, UN REFERENDUM PER WASHINGTON D.C., VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Addio alle armi? Il secondo emendamento nel dibattito elettorale statunitense

In un momento di delicato assestamento politico, dovuto alla scomoda transizione dell’amministrazione Obama verso l’appuntamento con le presidenziali del 2016 si riaccende il dibattito sul diritto a possedere le armi sancito dal Secondo emendamento. Il tema, tra i più controversi, per i delicati risvolti tra cui quello dell’accesso alle armi da parte dei minori, si … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Addio alle armi? Il secondo emendamento nel dibattito elettorale statunitense”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto all’aborto, diritto del lavoro, discorso del Papa, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Guantanamo, Guantanamo verso la chiusura?, I candidati verso il voto, Il lavoro e l'economia, Il terrorismo: la reazione di Obama dopo la strage di San Bernardino, L'accordo sul bilancio, La Corte Suprema tra polemiche e attese pronunce, La riforma dell'immigrazione, Nomos 3/2015, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, registrazione automatica degli elettori, riforma dell'immigrazione, Scontro sul clima tra Presidente e Congresso: aumenta il divario con i Repubblicani, Storico discorso del Papa, strage di San Bernardino, terrorismo, Un nuovo Speaker per la Camera dei Rappresentanti, USA, VOTAZIONI E PARTITI, Voting Rights Act, Voting Rights Act e registrazione automatica degli elettori

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016

La corsa verso le presidenziali del 2016 rinnova l’attenzione sul diritto di voto negli Stati Uniti, in concomitanza con le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario del Voting Rights Act. La legge, definita dall’allora Presidente Lyndon Johnson, al momento di apporre la propria firma il 6 agosto 1965, “one of the most monumental laws in the … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La demolizione del Voting Rights Act 1965 e le sue implicazioni per la Presidential Election 2016”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Alabama Democratic Conference et al. v. Alabama et al., Alabama Legislative Black Caucus et al. v. Alabama et al., Bills approvati e firmati dal Presidente, Burocrazia, CONGRESSO, Corruzione, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Diritto all’aborto, Discriminazione sul luogo di lavoro, Executive Orders, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Guantanamo, Il diritto a portare le armi, Il diritto di morire, Il finanziamento delle campagne elettorali, Istruzione, La disciplina pensionistica, Nomos 2/2015, PARTITI, Pena di morte, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Presidenziali 2016, Querela contro la legge statale recentemente promulgata per il “diritto al lavoro”, Questione razziale, Riforma del sistema giudiziario penale, Same-sex marriage, Shelby County v. Holder, Sicurezza nazionale, Stati Uniti, VOTAZIONI, Voting Rights Act, XIV Emendamento, XIV Emendamento e riorganizzazione dei Collegi elettorali

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Federal Government v. State governments. La riforma dell’immigrazione e la doctrine of prosecutorial discretion

Nella maggior parte dei paesi europei la definizione di una efficace politica migratoria capace di favorire la gestione di flussi migratori dalle proporzioni epocali che premono sui confini degli Stati membri costituisce, allo stato attuale, una delle priorità che i governi nazionali di concerto con le istituzioni dell’Unione si propongono di perseguire. L’individuazione di strumenti … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Federal Government v. State governments. La riforma dell’immigrazione e la doctrine of prosecutorial discretion”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Administrative Procedure Act (APA), amministrazione Obama, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Deferred Action for Parents of Americans and Lawful Permanent Residents, Dipartimento per la Sicurezza interna (DHS), doctrine of “prosecutorial discretion”, elezioni di midterm, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Il nuovo Congresso e la lame duck presidency: verso il 2016, lame duck presidency, l’alba di un nuovo Congresso, l’amministrazione Obama alla prova delle elezioni di midterm, Nomos 1/2015, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, State of Texas et al. v. United States et al., Stati Uniti, un nuovo scontro tra governo federale e governi statali, Una decisione da lungo tempo attesa

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Il declino della democrazia americana. Paralisi e disfunzione di un ordinamento. Le sfide della lame-duck presidency di Obama

La democrazia è la destinazione finale della storia politica, dice Francis Fukuyama. Rispetto al saggio pubblicato nel 1989, l’ultima fatica dello studioso nippoamericano, Political order and Political Decay: From the industrial Revolution to the Globalization of Democracy, propone un ritratto impietoso dello stato della democrazia americana. Una classe media in declino, una disuguaglianza di reddito … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, Il declino della democrazia americana. Paralisi e disfunzione di un ordinamento. Le sfide della lame-duck presidency di Obama”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, EFFETTI DELLA LEGALIZZAZIONE DEL SAME SEX MARRIAGE, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, IL TRIONFO DEI REPUBBLICANI E IL LASCITO DI OBAMA, l’amministrazione Obama alla prova delle elezioni di midterm, Nomos 3/2014, PRESIDENTE E ESECUTIVO, UNA CORTE SUPREMA ALLA RESA DEI CONTI: TRA MATRIMONI OMOSESSUALI E DIRITTO DI VOTO DELLE MINORANZE, UNA LENTA RIPRESA DEI LAVORI, USA

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La Corte Suprema e la separazione dei poteri negli Stati Uniti. Considerazioni a margine della Sentenza National Labor Relations Board, Petioner v. Noel Canning, et. al.

La struttura istituzionale statunitense è basata sul principio della separazione e del pluralismo dei poteri. In qualità di capo del potere esecutivo il Presidente è anche capo dell’amministrazione federale e, pertanto, procede alla nomina dei funzionari federali e dei giudici della Corte Suprema. Il potere di nomina dei funzionari dell’amministrazione, conferito dalla Costituzione del 1787 … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, La Corte Suprema e la separazione dei poteri negli Stati Uniti. Considerazioni a margine della Sentenza National Labor Relations Board, Petioner v. Noel Canning, et. al.”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Documentazione Nomos 2/2014, ELEZIONI E PARTITI, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Il dibattito in vista delle elezioni di "mid term" e la riscossa del tea party, L'amministrazione Obama alla prova della riforma dell'immigrazione, L'inattività del 113esimo Congresso, Pena di morte e same sex marriage ancora in Agenda, PRESIDENTE E ESECUTIVO, Stati Uniti, Una Corte Suprema unanime

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Tra mito e realtà. Il finanziamento della politica negli USA. Brevi considerazioni a margine della sentenza McCutcheon v. FEC

Si riapre negli Stati Uniti il dibattito sul finanziamento delle campagne elettorali che la sentenza Citizens United v. Federal Election Commission aveva riacceso nel 2010. A riproporre prepotentemente l’annosa quaestio della Campaign Finance Reform, ormai relegata alla dimensione del mito, è la decisione della Corte Suprema dello scorso 4 aprile nel caso McCutcheon v. Federal … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Tra mito e realtà. Il finanziamento della politica negli USA. Brevi considerazioni a margine della sentenza McCutcheon v. FEC”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Federalismo, Finanziamento della politica USA, Giulia Aravantinou Leonidi, Nomos 1/2014, PAYCHECK FAIRNESS ACT, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, SENTENZA MCCUTCHEON v. FEDERAL ELECTION COMMISSION, Stati Uniti, VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi,The day filibuster died. Le modifiche del regolamento del Senato statunitense e il secondo mandato Obama

Le recenti vicende che hanno riguardato le pratiche ostruzionistiche del Senato statunitense impongono una rinnovata riflessione sulle implicazioni delle caratteristiche istituzionali della forma di governo presidenziale. Il principio della separazione rigida dei poteri governa il sistema politico statunitense in concorso con quei meccanismi cd. di checks and balances tra i supremi organi costituzionali che consentono … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi,The day filibuster died. Le modifiche del regolamento del Senato statunitense e il secondo mandato Obama”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Federalismo, Giulia Aravantinou Leonidi, Obama, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, regolamenti parlamentari, secondo mandato, Senato americano, Stati Uniti, VOTAZIONI E PARTITI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, United States v. Windsor: in the name of same-sex marriage. Alcune brevi considerazioni a margine della storica sentenza della Corte Suprema

Il Defense of Marriage Act (DOMA) è divenuto legge nel 1996, tuttavia esso ha tardato a dispiegare i propri effetti sino a quando le unioni tra individui dello stesso sesso non sono divenute una realtà. Attualmente un numero significativo di Stati membri della federazione e un numero sempre crescente di nazioni estere riconoscono legalmente le … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, United States v. Windsor: in the name of same-sex marriage. Alcune brevi considerazioni a margine della storica sentenza della Corte Suprema”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato American Civil Liberties Union (ACLU), amministrazione Obama, Association for Molecular Pathology v. Myriad Genetics, Border Security Economic Opportunity and Immigration Modernisation Act, caso Maryland v. King, Chuck Schumer, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, Defense of Marriage Act, Defense of Marriage Act (DOMA), Dick Durbin, diritto costituzionale, dissenting opinion, Edith Windsor, elezione del sindaco di New York, Federalismo, Foreign Intelligence Surveillance Court, Freedom of Information Act, Giulia Aravantinou Leonidi, John McCain, Marco Rubio, matrimonio omosessuali, National Defense Authorization Act (NDAA), Nomos 2/2013, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Robert Menendez, Stati Uniti, Thea Spyer, USA, VOTAZIONI

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, The right to bear arms. Much ado about nothing? L’amministrazione Obama ed il secondo emendamento

L’avvento del XXI secolo, con la fine della Corte Rehnquist e l’inizio dell’attività di una nuova Corte Suprema hanno offerto l’opportunità irripetibile di riconsiderare il ruolo del Bill of Rights nell’ordinamento costituzionale statunitense. Il pensiero giuridico americano ha subito una profonda evoluzione negli anni e per molto tempo il Bill of Rights è stato relegato … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, The right to bear arms. Much ado about nothing? L’amministrazione Obama ed il secondo emendamento”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Barron v. Baltimore, Bill of Rights, Burligton and Quincy Railroad Company v. Chicago, Chicago, CONGRESSO, Corti, Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Federalismo, Giulia Aravantinuo Leonidi, II Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, National Rifle Association, New York Secure Ammunition and Firearms Enforcement Act of 2013, Nomos 1/2013, Obama, PARTITI, PRESIDENTE ED ESECUTIVO, Republican National Committee, secondo emendamento, Stati Uniti, Tea Party, USA, Violence Against Women Act, VOTAZIONI, “Right to Bear Arms”

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, 2012 Presidential Election: what if “the best is yet to come”?

Deve essere stato proprio questo – the best is yet to come – il mantra che Barack Obama ha continuato a ripetere a se stesso sin dall’autunno del 2011 quando il fallimento delle trattative con lo Speaker della Camera dei Rappresentanti John Boehner gettava una lunga ombra sulla possibilità di una sua rielezione alla carica … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, 2012 Presidential Election: what if “the best is yet to come”?”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Cronache costituzionali dall'estero, diritto costituzionale, Giulia Aravantinou Leonidi, Stati Uniti, USA

STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, National Federation of Independent Business et al. v. Sebelius, Secretary of Health and Human Services, et al. Il self restraint della Corte suprema salva l’individual mandate e la credibilità politica di Obama.

La scelta di dedicare il commento di questo quadrimestre di monitoraggio dell’attualità istituzionale degli Stati Uniti alla sentenza emessa dalla Corte Suprema il 28 giugno 2012 sul Patient Protection and Affordable Care Act è apparsa del tutto obbligata dal momento in cui la controversa riforma sanitaria, fortemente voluta dal Presidente Obama, costituisce il principale terreno … Leggi tutto “STATI UNITI, Giulia Aravantinou Leonidi, National Federation of Independent Business et al. v. Sebelius, Secretary of Health and Human Services, et al. Il self restraint della Corte suprema salva l’individual mandate e la credibilità politica di Obama.”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Stati Uniti | Contrassegnato Nomos 2/2012

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Corte Suprema e Presidente degli Stati Uniti: verso un nuovo scontro istituzionale? L’Affordable Care Act e le presidenziali del 2012. Cronache dagli Stati Uniti, gennaio-aprile 2012

Il Patient Protection and Affordable Care Act è entrato in vigore il 23 marzo del 2010, da allora la legittimità costituzionale della legge è stata al centro di diverse decisioni giurisprudenziali, oltre che oggetto di aspre critiche da parte dell’opinione pubblica e materia di acceso dibattito nel mondo accademico statunitense. Alla PPACA si deve l’introduzione … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Corte Suprema e Presidente degli Stati Uniti: verso un nuovo scontro istituzionale? L’Affordable Care Act e le presidenziali del 2012. Cronache dagli Stati Uniti, gennaio-aprile 2012”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Nomos 1/2012, Stati Uniti

STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Aspettando le presidenziali: dopo la sconfitta delle mid-term elections un nuovo appuntamento elettorale. Le 2011 off-year elections. Cronache dagli Stati Uniti, 2010-2011

Il 2011 è stato l’anno delle prove generali per democratici e repubblicani, l’anno dell’inizio della “lunga corsa” verso la notte del 6 novembre 2012, quando sarà reso noto il nome del prossimo Presidente degli Stati Uniti. L’occasione è stata offerta dalla General Election 2011 per il rinnovo dei Governatori degli Stati, dei rappresentanti e dei … Leggi tutto “STATI UNITI: Giulia Aravantinou Leonidi, Aspettando le presidenziali: dopo la sconfitta delle mid-term elections un nuovo appuntamento elettorale. Le 2011 off-year elections. Cronache dagli Stati Uniti, 2010-2011”

Pubblicato in: Cronache costituzionali dall'estero, Nomos, Stati Uniti | Contrassegnato Nomos 1/2012, Stati Uniti