CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, “Silent Parliaments, muted outrage”: recenti tendenze nella dinamica dei rapporti tra esecutivo e legislativo nella forma di governo parlamentare canadese.

La proroga delle sessioni parlamentari, la presentazione di progetti di legge omnibus, il contingentamento dei tempi del dibattimento in aula, sono strumenti ormai ricorrenti nel confronto tra governi e istituzioni parlamentari dell‟ordinamento canadese. Questa tendenza che testimonia un‟alterazione della ripartizione del potere tra i due organi sbilanciata verso l‟esecutivo, in tempi recenti sembra accentuarsi sia … Leggi tutto “CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, “Silent Parliaments, muted outrage”: recenti tendenze nella dinamica dei rapporti tra esecutivo e legislativo nella forma di governo parlamentare canadese.”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero | Contrassegnato Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Maria Rosaria Radiciotti, presidenzializzazione, responsible government

CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Il modello politico disegnato dai conservatori e il futuro della sinistra nello scenario partitico canadese. Cronache dal Canada, gennaio-aprile 2012

Ad un anno dalle elezioni del maggio 2011, che hanno conferito al Partito conservatore di Stephen Harper la maggioranza assoluta dei seggi dopo due governi minoritari consecutivi, è possibile tracciare un primo bilancio di questo terzo mandato. Ingredienti centrali del programma del partito della destra canadese sono stati, sin dalla campagna elettorale vincente del 2006, … Leggi tutto “CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Il modello politico disegnato dai conservatori e il futuro della sinistra nello scenario partitico canadese. Cronache dal Canada, gennaio-aprile 2012”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato Canada, Nomos 1/2012

CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Dalla frammentazione al riallineamento: la vittoria dei conservatori e dei neodemocratici e la parabola discendente dei liberali e dei nazionalisti del bloc quèbècois

Tra il 2010 e il 2011, il Partito Conservatore canadese guidato da Stephen Harper ha progressivamente consolidato la sua posizione alla conduzione del Governo canadese che si protrae senza soluzione di continuità dal 2006. In assenza di un numero di seggi sufficiente a dare vita ad un’amministrazione che godesse della maggioranza assoluta alla Camera dei … Leggi tutto “CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Dalla frammentazione al riallineamento: la vittoria dei conservatori e dei neodemocratici e la parabola discendente dei liberali e dei nazionalisti del bloc quèbècois”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero, Nomos | Contrassegnato Canada, Nomos 1/2012

CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Vecchi e nuovi profili della specificità del Quebec a confronto nel dibattito elettorale per il rinnovo dell’Assemblea nazionale

I risultati delle elezioni federali del 2011 e le proiezioni elettorali che precedono in Quebec l’imminente rinnovo dell’Assemblea Nazionale mostrano orientamenti contraddittori. In poco più di un anno, gli elettori della provincia francofona a livello federale hanno respinto il programma “souverainiste” del Bloc Québécois, al quale hanno di gran lunga preferito quello socialdemocratico e federalista … Leggi tutto “CANADA: Maria Rosaria Radiciotti, Vecchi e nuovi profili della specificità del Quebec a confronto nel dibattito elettorale per il rinnovo dell’Assemblea nazionale”

Pubblicato in: Canada, Cronache costituzionali dall'estero | Contrassegnato Nomos 2/2012